Commenta

Baldesio, eletto nuovo
consiglio direttivo:
Stefano Arisi presidente

Eletto il nuovo consiglio direttivo della canottieri baldesio che resterà in carica per i prossimi 4 anni e verrà ufficializzato di fatto martedì prossimo alle 18.30. Ieri sera al termine dell’assemblea ordinaria ha prevalso la lista di Stefano Arisi, già vicepresidente e futuro presidente della società rivierasca, che è stata votata in modo praticamente compatto ottenendo la maggioranza assoluta. Arisi prenderà il posto del presidente uscente Ferraroni che non si è ricandidato. 

Del nuovo consiglio fanno parte volti già conosciti, ma sono entrati anche alcuni nuovi consiglieri. Del precedente consiglio ci sono Arisi, Marco Montagni per il nuoto, romagnoli per il Canottaggio, tavella del tennis, del bon per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Nel calcio è entrato invece Andrea Rossi, in amministrazione Alberto Alquati, alla canoa Daniela Zeglioli, per la palestra Maurizio Mazzolari. 

Grande soddisfazione è stata espressa dal futuro presidente: “Ieri è uscita una squadra compatta, che lavorerà nel segno della continuità, dove entreranno tutti i 9 candidati proposti”. Le nuove nomine verranno ufficializzate con un consiglio in programma martedì. 

Oltre al rinnovo del consiglio direttivo – con le votazioni che sono proseguite fino alle 21 – sono stati consegnati riconoscimenti ad atleti di diverse discipline. Per il settore nuoto la pluricampionessa Vanessa Cavagnoli, ha ricevuto il Trofeo Parolini come miglior atleta Baldesio, oltre alla Medaglia d’oro della società. Vanessa ha conquistato l’oro nei 100 rana ai campionati giovanili di Roma (argento nei 50 e bronzo nei 200). 

L’assemblea ha inoltre approvato l’intitolazione dei campi da tennis 1 e 2 rispettivamente a Dario Ferrari e Carlo Dognazzi recentemente scomparsi. Al termine della riunione si è tenuto il saluto ai consiglieri che non si sono ricandidati e al presidente uscente Mario Ferraroni, che ha ricevuto un lungo applauso da parte dei presenti.

Michela Cotelli

© Riproduzione riservata
Commenti