Un commento

Nuove aperture: skate shop
in via Guarneri e riparazione
e-bike in v.le Trento Trieste

Fotoservizio Sessa

Due nuovi negozi dedicati allo sport e alla mobilità sostenibile hanno aperto i battenti in questi giorni a Cremona. A fronte di tante chiusure, dunque, non manca chi decide di dare il via a nuovi progetti e nuove avventure commerciali. Il primo, che ha aperto il 1 luglio, si chiama Fus-T, ed è dedicato allo skate, mezzo di trasporto per molti giovani ma anche adulti, nonché un mezzo per praticare sport.

A mettere in piedi questo nuovo spazio in via Guarneri a Cremona, in pieno centro storico, è Francesca Fustinoni, ex atleta di snow board e tecnico Snow board e skate. “Ho lavorato per 14 anni a Bergamo, poi mi sono trasferita a Cremona, otto anni fa, e ho dovuto cambiare lavoro. Ma da tempo avevo in mente questo progetto. Dovevo aprire a marzo, ma con l’emergenza Covid è stato tutto rimandato”.

Il progetto di Francesca è ambizioso: “Non voglio semplicemente fare attività di vendita, ma creare una vera e propria comunità di ragazzi che siano legati da questa passione, quella dello skate. A Cremona ci sono numerosi skaters, ma manca un punto di riferimento, cosa che gli skate shopper sono sempre stati dagli anni 70”. Anche perché “Con il tema della mobilità sostenibile lo skate diventa un mezzo da rilanciare, per tutte le età” sottolinea la titolare, che ha anche molti altri progetti ambiziosi in mente. Come quella del rilancio dello skate park sito alle piscine comunali, che da tempo è lasciato a se stesso. Gli skaters cremonesi cercano da tempo di sostenerlo e farlo andare avanti, ma c’è bisogno di una gestione più continuativa. Quello è uno dei miei obiettivi. Così come il desiderio di far diventare Cremona un punto di riferimento per le gare di skate”.

L’altro negozio dedicato alla mobilità sostenibile si chiama Terremoto Bike, è situato in viale Trento Trieste ed è una vera e propria officina dedicata alla riparazione di e-bike, biciclette a pedalata assistita e monopattini elettrici. “Quello è il futuro della mobilità” sottolinea il titolare, Thomas Merli, che lavora in società con i titolari del negozio di riparazione moto denominato Terremoto. “Abbiamo voluto dare uno sguardo al futuro. Perché Cremona offre tanto per le due ruote, e non me ne ero accorto finché non ho iniziato a girarla con la bici da corsa. Con le ciclabili si attraversa la città senza problemi, quasi sempre sulle piste ciclabili. Dunque, le infrastrutture ci sono, il mercato sta spingendo, c’è stato exploit nelle vendite. Mancava un punto di riferimento per la manutenzione e la riparazione di questi nuovi mezzi, e abbiamo voluto offrirlo alla città”.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Auguri per la vostra attività!🤞