Commenta

Giovani e comunicazione: da
Sondrio a Cremona, progetto
del provveditore Molinari

Saper conoscere e riconoscere l’informazione: questo il cuore del progetto ideato dal Provveditore Fabio Molinari e messo in campo a Sondrio, attraverso un protocollo d’Intesa con prefettura e le principali testate giornalistiche, e che il provveditore stesso (che è in contemporanea provveditore di Sondrio e di Cremona) ha intenzione di portare anche sotto il Torrazzo (qui l’articolo dell’iniziativa a Sondrio).

Si parlerà di tematiche importanti, dalla libertà di espressione all’uso dei social network, dalla criminalità organizzata all’ordine e alla sicurezza pubbliche, e via di seguito. L’iniziativa vuole essere anche un’azione di prevenzione rispetto ad alcune criticità sociali, come depressione, alcolismo e ludopatia. Si vuole quindi promuovere il senso critico allo scopo di preparare dei cittadini liberi. Il progetto prevede l’organizzazione di incontri mensili in prefettura, con classi di tutta la provincia.

© Riproduzione riservata
Commenti