Commenta

Taxi, cambiano regole e tariffe
Via la postazione fissa in
ospedale, arriva il 'taxi rosa'

Dopo una serie di incontri tra l’assessore Barbara Manfredini, Confartigianato, Cna e i tassisti nella commissione taxi, oggi in Giunta è passato l’aggiornamento delle tariffe per i taxi cittadini, ferme dai tempi della Giunta Perri. E ci sono diverse novità per le donne: l’introduzione del ‘taxi rosa’ con lo sconto del 20% per corsa effettuata nell’ambito del comune di Cremona e sconto del 10% per le corse fuori dal territorio per le clienti che utilizzano il servizio notturno che va dalle 21 alle 6. Una volta arrivate a destinazione, i tassisti si rendono disponibili ad attendere che la donna entri nell’abitazione o in altro luogo prima di ripartire. Restano valide naturalmente tutte le altre scontistiche per gli invalidi.

Un’altra novità sulla riorganizzazione riguarda invece le postazioni: oltre a quella fissa dei giardini di piazza Roma e della stazione, ci sarà una postazione a chiamata, dunque mobile, per l’ospedale (in precedenza fissa) e per piazza Libertà, al fine di intercettare utenti e turisti che utilizzano il piazzale di foro Boario.

Per quanto riguarda l’adeguamento delle tariffe, lo scatto alla partenza passa dagli attuali 3,70 a 4 euro, la tariffa urbana da 0,90 a un euro, la tariffa ora di sosta da 24 a 27 euro; il supplemento notturno è stato anticipato di un’ora, quindi anzichè alle 22, alle 21.
Il comparto dei tassisti è in ginocchio e sta attraversando una periodo molto delicato a causa del coronavirus con il crollo degli arrivi, la cancellazione di tanti eventi e pochi movimenti in città dal punto di vista turistico. Per questo sulle corse notturne al momento, nonostante sia stato avviato un percorso, sono stati espressi dei dubbi da parte della categoria. s.galli

© Riproduzione riservata
Commenti