Ultim'ora
Commenta

Nominati parroco e rettore
della Cattedrale: sono don
Bandirali e mons. Cibolini

Il nuovo parroco della Cattedrale di Cremona sarà don Antonio Bandirali e il nuovo rettore sarà mons. Attilio Cibolini. Le nomine, voluta dal vescovo Antonio Napolioni, è stata annunciata durante le celebrazioni di domenica 19 luglio. Dopo la morte di mons. Alberto Franzini, avvenuta nello scorso mese di aprile, la parrocchia di Santa Maria Assunta era infatti rimasta senza una figura di riferimento. La decisione del vescovo, fa sapere il sito della Diocesi, conferma e si inserisce nel percorso di completamento dell’unità pastorale in via di costituzione con le altre parrocchie del centro cittadino: quella dei Ss. Clemente e Imerio e quella di S. Giorgio in S. Pietro al Po, di cui don Bandirali è già parroco.

Don Antonio Bandirali, classe 1965, originario dei Castelleone, è stato ordinato presbitero il 9 giugno 1990. È stato vicario a Cremona, nella parrocchia di S. Bernardo (1990-1994) e a Pizzighettone nella parrocchia di S. Bassiano (1994-2001). Nel 2001 è stato scelto per guidare le comunità di Pozzaglio e Castelnuovo Gherardi: prima come amministratore parrocchiale e poi come parroco, sino ad assumere il ruolo di parroco moderatore dell’unità pastorale di Olmeneta, Pozzaglio, Casalsigone e Castelnuovo Gherardi nel 2010. Dal 2011 al 2017 è stato parroco di Casalmorano, Castelvisconti, Mirabello Ciria, Barzaniga e Azzanello, oltre che Vicario zonale dell’allora Zona 3.

Nel 2017 il trasferimento come parroco della parrocchia di S. Imerio a Cremona, comunità che ha avviato il percorso di unità pastorale con S. Pietro al Po, di cui don Bandirali è parroco dal maggio 2019, e Cattedrale, di cui don Bandirali era amministratore parrocchiale da alcuni mesi.

Mons. Attilio Cibolini, classe 1946, originario di Casalbuttano, è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1970. È stato vicario a Sant’Agostino, a Cremona, dal 1970 al 1982, quindi parroco a Cella Dati e vicario economo di San Lorenzo in Mondinari.

Nel 1987 ha lasciato il ministero pastorale in parrocchia assumendo l’incarico di direttore responsabile dell’emittente radiofonica diocesana RCN; dal 1999 ricopre lo stesso incarico per TRC-TeleRadio Cremona Cittanova, la società editrice che cura i contenuti informativi della Diocesi di Cremona e realizza le produzioni di comunicazione diocesana, tra cui in particolare la rubrica televisiva settimanale “Giorno del Signore”. Nel 2017 ha ricoperto anche il ruolo di direttore responsabile del settimanale diocesano “La Vita Cattolica”.

Consigliere nazionale dell’Associazione Radio e Televisioni cattoliche – CORALLO dal 1999, dal 2014 al 2016 è stato anche direttore dell’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali.

Il 10 marzo 2015, inoltre, il vescovo Dante Lafranconi lo ha nominato canonico del Capitolo della Cattedrale di Cremona. Dal 7 aprile 2020 era pro-rettore della Cattedrale.

© Riproduzione riservata
Commenti