Ultim'ora
Un commento

Si tuffa e non torna più
a galla: morto al Trebbia
il 49enne Fabio Persico

AGGIORNAMENTO – Una domenica tragica al fiume Trebbia, dove un cremonese ha perso la vita annegando mentre faceva il bagno, nella zona di Marsaglia. Era circa mezzogiorno quando è scattato l’allarme: l’uomo, Fabio Persico, operaio cremonese di 49 anni residente a Grumello Cremonese, si trovava al fiume in compagnia di alcuni amici, quando dopo un tuffo non è più riemerso dall’acqua.

Immediata la chiamata ai soccorritori del 118, che sono giunti sul posto con ambulanza, auto medica ed eliambulanza, insieme ai Vigili del Fuoco. L’uomo è stato riportato a riva, ma per lui, che sembra avere avuto un malore improvviso dopo il tuffo, non c’è stato nulla da fare e inutile è stato ogni tentativo di rianimazione. Sono ora in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Bobbio per ricostruire quanto accaduto. Ancora non è nota l’identità della vittima.

© Riproduzione riservata
Commenti