Cronaca
Commenta1

Ecoscuola, due progetti finanziati dal M5s in provincia di Cremona

Con 3 milioni di euro ricavati dalle restituzioni dei portavoce del Movimento 5 Stelle, i pentastellati hanno sostenuto iniziative concrete mirate alla sostenibilità in classe. Potevano partecipare tutte le scuole pubbliche primarie e secondarie di primo e secondo grado. Attraverso un bando sulla piattaforma Rousseau del Movimento sono stati raccolti i progetti delle scuole e votati dagli iscritti. Nei primi di luglio sono arrivati i finanziamenti che, nella provincia di Cremona, riguarda due progetti entrambi da 20mila euro: a Bagnolo Cremasco un progetto che punta al Plastic Free  e a Gerre de’ Caprioli uno di efficientamento energetico dell’edificio.

Questi sono progetti “concreti di cui si avvantaggerà l’intera comunità”, secondo quanto fanno sapere dal M5s. “Mentre altri partiti – spiegano il consigliere comunale di Cremona Luca Nolli e il consigliere regionale Marco Degli Angeli – lavorano per ripristinarsi vitalizi e privilegi, i 5 stelle mantengono fede alle loro promesse tagliandosi stipendi (e privilegi) per il bene della comunità. Abbiamo dimostrato concretamente che si può fare politica per il bene di tutti e non per i privilegi di pochi e anche questo è un piccolo segnale del nostro lavoro atto a cambiare in meglio questo paese”.

Soddisfazione emerge dal Sindaco di Gerre de’ Caprioli Michel Marchi: “Alla fine del 2019 l’attivista del M5S e mio concittadino e volontario instancabile Giuseppe Storti, mi ha proposto questo bando abbiamo subito predisposto gli atti necessari alla candidatura. E’ necessario cogliere ogni minima opportunità di finanziamenti, sopratutto se parliamo di impronta ecologica e di istruzione, e qui ci sono tutti e due i presupposti. Già da un paio di anni ipotizzavamo la sostituzione dei serramenti obsoleti del plesso scolastico, e con questo finanziamento potremo sostituire quasi tutti i serramenti esterni, migliorando oltre che la sicurezza delle aule anche l’isolamento termico a beneficio di alunni, insegnanti e personale. Il Comune, grazie ad un contributo ricevuto dal MIUR sempre a fondo perduto, dovrebbe riuscire a coprire la parte mancante per concludere tutte le opere entro la fine del 2020. Ringrazio il M5S per questa opportunità che non poteva non essere colta e che merita ampio risalto per il valore economico e morale che porta”.

© Riproduzione riservata
Commenti