Ultim'ora
3 Commenti

San Daniele, chiusura
totale del Ponte Verdi dal
27 luglio al 25 settembre

La Provincia di Parma, in accordo con la Provincia di Cremona, ha stabilito la chiusura totale del Ponte Verdi sul Po, che collega Ragazzola sulla sponda parmense a San Daniele Po su quella cremonese, da lunedì 27 luglio a venerdì 25 settembre 2020. Sul ponte sono in corso lavori di risanamento delle travi di impalcato e la decisione è stata assunta per consentire la messa in opera delle malte necessarie al ripristino della struttura. Purtroppo il continuo traffico e il passaggio abusivo sul ponte di mezzi pesanti non autorizzati, industriali e agricoli, provocano vibrazioni tali da impedire la corretta maturazione di tali materiali. Sul Ponte Verdi è finora autorizzato il transito solo a mezzi che a pieno carico non superano le 3,5 tonnellate.

“Siamo stati costretti a decidere per la chiusura – spiega il Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma Giovanni Bertocchi – perché un carico molto pesante, come quelli che a volte transitano abusivamente, prevalentemente di notte, eludendo i controlli che pure vi sono, avrebbe potuto causare la rottura completa di una delle travi del ponte più stressate, con danni irreversibili. E questo avrebbe potuto determinare la chiusura definitiva del ponte, come è accaduto a Casalmaggiore. “

La chiusura completa al traffico del ponte permetterà di effettuare “tutte le lavorazioni necessarie in sicurezza e più celermente”, come fanno sapere dall’Ente provinciale. La riapertura del ponte è prevista per il 26 settembre a senso unico alternato, però con carichi fino a 56 tonnellate, oltre le 44 tonnellate che erano state previste a suo tempo per la fine lavori. I lavori in corso, di importo contrattuale che supera i 3milioni e mezzo di euro, aggiudicati al Consorzio Valori di Roma, vengono svolti dall’impresa esecutrice Alpin Costruzioni di Udine, il direttore dei lavori è l’ing. Monteverdi della Provincia di Parma.

© Riproduzione riservata
Commenti