Un commento

“Le invasioni botaniche”
si faranno. La macchina
organizzativa è all'opera

(foto di repertorio - foto Sessa)

La macchina organizzativa è ancora all’opera e al lavoro ma una cosa è certa: “Le invasioni botaniche” si faranno. Un appuntamento che piace ed è sempre piaciuto ai cremonesi e non solo. Certo, le limitazioni contro la diffusione del Covid 19 hanno modificato e devono modificare quello che è il solito format dell’appuntamento che quest’ anno si terrà sabato 5 e domenica 6 settembre 2020. Dalle Botteghe del Centro fanno sapere che, in attesa di nuovi possibili dpcm, si stanno pensando a più opzioni in merito alla location dell’evento, per evitare logicamente assembramenti. Dall’altra parte anche gli espositori stanno rispondendo bene alla chiamata a raccolta dell’appuntamento floreale più atteso dell’anno a Cremona, quello in cui ci si ritrova in compagnia di semi e fiori pregiati (quest’anno diversi dai soliti anni per via dello slittamento da fine aprile a inizio settembre della manifestazione) pronti ad abbellire giardini e balconi in vista della stagione autunnale. Questa edizione, nata per recuperare il consueto appuntamento di primavera che quest’anno non ha potuto avere luogo, vuole anche essere il progetto pilota di un’edizione autunnale che le Bottege del Centro si augurano di potere ripetere negli anni futuri. Il 12 e 13 settembre invece il centro sarà invaso dallo shopping dello Sbaracco.

Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    Una buona notizia ogni tanto