4 Commenti

Nuovo parcheggio di via
Dante: partiti i lavori
Inaugurazione a primavera

Al via i lavori per il nuovo parcheggio di via Dante, vicino al cavalcavia del cimitero. Se tutto andrà per il verso giusto, il prossimo anno a primavera l’infrastruttura sarà inaugurata. L’area interessata dall’edificazione del nuovo parcheggio sopraelevato è posta sul piazzale delle ex Tramvie, sul lato est del cavalcavia del cimitero, attualmente adibita a sosta a raso, e serve sia l’utenza della vicina stazione ferroviaria che quella degli autobus.

In questi giorni l’area è stata transennata in modo che non si possa piu parcheggiare e sono stati posti i plinti di fondazione. La struttura prevista è in carpenteria metallica, sviluppata su due livelli con una superficie di circa 3700 mq, e potrà avere delle schermature per migliorarne l’aspetto estetico. Questo consentirà di aumentare sensibilmente la capacità ricettiva dei posti auto: 139 posti con la costruzione del primo piano. Il parcheggio verrà già predisposto per un ulteriore piano che in futuro potrebbe ospitare altre 145 vetture. Il costo dell’intervento è stimato in euro 1.647.658. Il parcheggio sarà gratuito, l’ingresso della struttura sarà da via della Vecchia Dogana e da via via Dante, appena prima del cavalcavia.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sabrina salciarini

    “Potrà avere delle schermature…”. Diamo quindi per certo che non le avrà e sarà molto più simile all’obbrobrio già esistente (spacciato all’epoca per “provvisorio”) che all’accattivante progetto pubblicizzato. D’altro canto, anche il rifacimento di via Dante prevedeva un utile semaforo davanti all’uscita del supermercato/farmacia/ambulatori medici, ma è sparito strada facendo. Aspetto tutti alla ripresa delle attività a settembre per valutare l’impatto del traffico all’incrocio via Platani/via Dante, con l’unica via di fuga verso il centro e Porta Milano per tutte le auto ed i pullman in uscita dai parcheggi. Pare brutto, ma sarebbe forse preferibile un nuovo lockdown.

    • Jeppetto

      Condivido la delusione che ti porta a scrivere così… Purtroppo il progetto era brutto sulla carta, e visto realizzato fa paura 🙁

    • topo2020

      Mi sembra un auspicio troppo pesante e inutile.
      Durante il lockdown ci sono state migliaia di morti e molti di più superstiti in situazioni invalidanti anche permanenti.
      Non penso valga la pena, pur brutta che sia/sarà, la situazione descritta.

      • sabrina salciarini

        Non vedo correlazione: non avendo poteri taumaturgico, escluderei che possa avvenire. Ma vivere qui ormai, oltre a non aver mai avuto controlli sulle soste selvagge sin dentro casa, significa doversi preoccupare anche di dover uscire di casa, soprattutto in auto per raggiungere il lavoro. Non so se ha notato, ma per la sicurezza dei pedoni non è stato predisposto alcun attraversamento pedonale. Il progetto pubblicato sui quotidiani locali per quanto riguarda il parcheggio sterrato realizzato ora mostrava aiuole e marciapiedi. Venga a vedere cosa c’è. In compenso, appena piove, si forma una piscina.  Meglio non toccare l’argomento… —
        Inviato da Libero Mail per Android giovedì, 06 agosto 2020, 04:37PM +02:00 da Disqus notifications@disqus.net :