6 Commenti

Vendevano abusivamente
tramite pagina Facebook:
sequestrati oltre 4mila capi

Vendevano mercanzia di svariato genere, in molti casi contraffatta, attraverso una pagina Facebook, attraverso cui reperivano la clientela, pur senza essere in possesso di alcuna autorizzazione alla vendita: è finita così nei guai una giovane coppia di Vescovato, denunciata al termine di un’importante operazione di indagine condotta dalla Polizia Locale di Cremona, coordinata dal comandante Pierluigi Sforza.

Nell’ambito della quotidiana attività di prevenzione e contrasto al commercio abusivo, gli agenti hanno notato la pagina Facebook, dove veniva messa in vendita merce di ogni genere: dall’abbigliamento agli accessori, dalle mascherine e guanti monouso ai prodotti per la cura della persona, e via di seguito. La pagina era completa di un regolamento e indicazione dei luoghi di consegna.

Gli agenti, dopo aver verificato l’assenza di autorizzazioni per l’attività di vendita, si sono così appostati nello spazio in cui avvenivano le consegne, nella zona del centro commerciale Cremona Po, seguendo per alcuni giorni l’attività della coppia, e sono infine intervenuti, sequestrando la merce. Tra quella contenuta nell’auto e quella custodita in casa i vigili hanno requisito oltre 4mila capi, dei quali non si è riusciti a ricostruire la provenienza. Requisito anche il registro dove venivano annotate le operazioni di vendita: non solo commercio abusivo, ma anche concorrenza sleale per tutti quei negozianti che pagano regolarmente le tasse.

 

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Patrizia Signorini

    Grazie. Ben fatto

  • KRIZIA..

    Una goccia nel mare….

  • Caber

    Questa storia della concorrenza sleale ha un po’ rotto.
    Non è che se rapinano il mio vicino di negozio, allora io gli sto facendo concorrenza sleale perchè non sono stato rapinato…

  • Marco

    Avranno pensato che se Amazon fa concorrenza sleale in tutto il mondo e nessuno li denuncia potevano farlo anche loro…..

  • Арсений

    Meglio mettersi in strada con un tappeto.

  • Mirko

    Hanno sbagliato….dovevano mettersi in centro…li sì che non ti dicono nulla