23 Commenti

Un piccolo gioiello lasciato
all'incuria: i resti romani di
p.Marconi coperti da erbacce

(foto Sessa)

Immaginate due turisti tedeschi che stanno passeggiando per il bellissimo centro storico di Cremona. Dopo una visita in piazza del Comune si spostano verso il Museo del Violino. Lì prima scorgono i resti romani di Piazza Marconi, allo stesso livello del parcheggio sotterraneo, ma visibili dalla piazza attraverso la vetrata che li protegge dalle intemperie. E quello che si presenta ai loro occhi non è di certo un bel biglietto da visita per la nostra Cremona. Quello che dovrebbe essere un piccolo gioiello che ricorda le origini della nostra città è in realtà lasciato all’incuria e ricoperto di erbacce lungo tutto il perimetro offuscando l’importanza dei reperti. Da tempo la gestione del verde è nel mirino dell’Amministrazione che deve destinare le poche risorse a disposizione per le emergenze. Insufficiente anche il personale che si dovrebbe occupare della manutenzione. Il risultato è però sotto gli occhi dei cremonesi e dei turisti che arrivano in città nonostante il momento di crisi.

N.T.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Siccome alla casa dell accoglienza ci sono persone che non sanno cosa fare e vengono aiutati , in cambio potrebbero usarli per tagliare erba,!

    • chiara bellani

      Sarebbe giusto, se ne capissero qualcosa della nostra cultura e non dimostrassero spesso, anzi, di disprezzarla. Io non mi fiderei

      • Jeppetto

        Condivido il commento,

      • Franco Ferrari

        Ritiene veramente che per tagliare l’erba sia necessario conoscere la cultura del paese ospitante? Secondo me servono solo buone braccia, disponibilità e, soprattutto, che qualcuno fornisca l’opportunità di farlo.
        Se però, come taluni sostengono, questi immigrati pensano solo allo smartphone e a fare soldi facili, allora probabilmente sono perfettamente integrati nella cultura dominante.

        • Арсений

          Tanto per fare di tutta l’erba un fascio…

    • Jeppetto

      Un momento! Hanno il loro smartphone per restare collegati con i loro cari restati a casa, non distogliamoli!… E poi gli immigrati non devono finire a fare i lavori umili: che razza di “accoglienza” è?…

    • jiustis

      esatto concordo in pieno .ma questi individui di lavorare manco morti come mi diceva un conoscente e anche sventolandogli i soldi sotto il naso si muovono

      • Chicca

        Certo vogliono soldi ( facili ) senza sudare !! Chi non lavora deve tornare al suo paese ! Basta mantenerli a nostre spese !! E non venitemi a dire che sono razzista perchè non è vero!

    • topo2020

      raccogliere le foglie, sì
      dare loro utensili taglienti per l’erba no!
      preferisco l’erbaccia

      • Chicca

        Mi sa che hai ragione !

    • Hulk Il Giusto

      Scherzi far lavorare le “risorse”? Sia mai: vanno mantenuti, nutriti, muniti di smartphone e bicicletta (del resto perché tutte queste ciclabili) poi se vogliono possono guadagnare senza lavorare, tanto con lo status di immigrato devi rispondere solo a reati molto gravi!

      • Chicca

        Hai pienamente ragione!

  • Арсений

    Al momento ci sono solo le erbacce, per i turisti, campa cavallo…che l’erba cresce!

    • Jeppetto

      Battuta indovinata! Anche se desta amarezza: si scrivono articoli sul giornale e nessuno si muove, tutto fermo, e non è per il Covid o le ferie di agosto, è la regola ormai! Che schifo…

  • riccardo80

    La peggiore amministrazione che Cremona abbia mai avuto …..e lo dice un elettore di sinistra !

    • Chicca

      Concordo, dicono che non ci sono soldi poi quelli che hanno li usano Male !!! Danno tutto in appalto, poi i risultati ( scadenti ) si vedono !

  • paolo

    Fare “verde” la città…

  • Stante59

    Taglia i nastri e fuggi …. Un classico dell’amministrazione attuale quella di inaugurare e poi fregarsene . Sembra che una volta entrati nella stanza dei bottoni farsi un giro per la città , per questi , sia un tabù.

  • Abiff

    I soldi per le ciclabili però ce ne sono anche troppi, però. Per non parlare dei 100.000 euro per i premi di produzione dei dirigenti! Ma cosa producono visto che la città è da prendere da esempio come sciatteria??

    • Chicca

      Perfettamente d’accordo con quello che dici!!!!

  • Mirko

    A questo punto meglio il verde selvaggio che i rifuiti

  • Hulk Il Giusto

    Leggo “le poche risorse disponibili” ma qualche giorno fa non si è detto che sono stati elargiti migliaia di euro in “premi” per i dirigenti comunali? Non era il caso di usarli per ciò che serve?

    • Riccardo Fermi

      Se si distribuiscono “premi di produzione” significa che i dirigenti sono andati “oltre” alle loro normali attività, il che dovrebbe combaciare con il fatto che la normale amministrazione è già più che coperta e funzionante e si sta super-performando. È lapalissiano. Quindi le erbacce è un tema super-mega-extra straordinario. [Sono ironico]