Ultim'ora
Commenta

Mondomusica, Comune e
Camera di Commercio in
campo per l'edizione 2020

(foto di repertorio)

In prima linea ci sono il Comune di Cremona e la Camera di Commercio di Cremona, che al fianco di CremonaFiere hanno voluto cogliere “una importante opportunità”, quella di portare Cremona e le sue eccellenze “al centro della scena internazionale nonostante il periodo di forte difficoltà” organizzando per il 26 e 27 settembre l’evento ‘Cremonamusica Special Edition’. L’impegno di tutte le realtà si concretizza con numerose attività per i liutai cremonesi. Il Comune e il Museo del Violino investono e offrono, nell’ambito delle azioni di salvaguardia del Saper fare liutario, le loro prestigiose location e i collegamenti turistici. La Camera di Commercio di Cremona interviene con i contributi economici a sostegno dell’attività degli artigiani cremonesi. La Fiera con la sua organizzazione e la rete di contatti internazionali “mette a disposizione strumenti e opportunità commerciali, insieme, a sostegno di un progetto comune ed innovativo”. Le iniziative del prossimo settembre saranno “numerose e vedranno la realizzazione di contest, performance, presentazioni e concerti, fra le prestigiose location cittadine, soddisfando così un variegato pubblico di appassionati e fornendo importanti vetrine di business, soprattutto digitali, alle aziende coinvolte”.

Tutto questo sarà “il primo passo per una rinnovata e condivisa modalità di promozione del sistema Cremona che quest’anno ha l’opportunità di mostrarsi efficacemente grazie all’azione coordinata e corale delle istituzioni, di Cremonafiere e dei maestri liutai che hanno collaborato all’ideazione del progetto”, come Sibylle Fehr-Borchard liutaia di Cremona, che dice: “L’idea di fare una mostra come una volta, nasce già due anni fa in dialogo tra due maestre liutaie e un appassionato di musica e letteratura. Luigi Zilioli, Katharina Abbühl e Sibylle Fehr-Borchardt hanno proposto a giugno 2020 questo progetto al Comune, il quale insieme con la Fiera e il Museo del Violino ha colto con entusiasmo l’idea. Adesso stanno elaborando un gran bell‘evento”. Anche Stefano Trabucchi, rinomato liutaio di Cremona, ha un feeling positivo nei confronti di questo progetto: “La situazione di quest’anno non permette l’abituale edizione di Cremona Musica, a cui partecipo da più di vent’anni presso i padiglioni della Fiera. Sono comunque contento che si sia riuscito ad organizzare una piccola manifestazione presso il Palazzo Comunale e gli incontri online con i buyer. Non potremo contare fisicamente sulla presenza internazionale dei nostri abituali contatti e clienti, ma ritengo che sia un segnale molto positivo per la città e per il mondo intero. Aspettiamo i musicisti italiani ed europei. Cremona c’è! Auspico la partecipazione dei miei colleghi, visto anche la positiva azione della Camera di Commercio per l’abbattimento dei costi”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti