Commenta

Acli, si avvicina il congresso
Sfida tra Tagliati e Platè
per la presidenza

(foto di repertorio)

‘Più Eguali. Viviamo il presente costruiamo il domani’. E’ questo lo slogan del 30esimo congresso provinciale delle Acli, che sarà ospitato sabato 12 settembre dalle ore 14 presso la Cittadella, nell’Auditorium Enaip nel piazzale Domenico Luzzara, lato stadio Zini. Ci saranno le elezioni del nuovo consiglio provinciale e direttivo nonché del presidente per il prossimo quadriennio 2020-2024. Contrariamente ai precedenti, sarà un congresso diverso ed atipico causa le norme di contenimento ai contagi da Covid 19. Nessun assembramento anche perché lo spazio lo consente. Mancheranno gli ‘ospiti’ di altri enti ed associazioni locali che davano un tono politico sociale durante i lavori assembleari. Parteciperanno solo i 108 delegati (98 eletti nelle assemblee dei circoli e 10 dalle associazioni specifiche) che a scrutinio segreto eleggeranno 17 consiglieri provinciali, 6 delegati al congresso regionale e 4 al congresso nazionale.

Nella medesima giornata l’assemblea dei presidenti di circolo eleggerà 8 consiglieri provinciali. Successivamente il nuovo Consiglio, sempre a scrutinio segreto, nominerà il presidente. Ad aprire l’incontro, dopo un momento di raccoglimento e preghiera del delegato vescovile don Antonio Agnelli, seguito dalla relazione del presidente in carica Carla Bellani. Un sistema, quello delle Acli cremonesi, fra Consorzio Cooperative, Patronato, Sportello immigrati, Caf, Enaip Formazione professionale, Acli Colf e assistenti familiari, oltre ai settori sportivo (Us Acli) e ricreativo (AcliTurismo) molto diffuso e radicato sul territorio, cui si rivolgono oltre 20mila fra persone e famiglie. Un impegno sostenuto da operatori professionisti e volontari.

Importantissime quindi le sinergie con il mondo del volontariato, Forum del terzo settore in particolare, così come il lavoro portato avanti con le istituzioni locali, La presidente Carla Bellani dopo un mandato non si ricandiderà per il secondo. Due i nominativi che hanno dato la disponibilità alla candidatura: Bruno Alessio Tagliati e Mauro Platè. Il primo ha già ricoperto il ruolo nel periodo 2012-2016, già consigliere nazionale ed attualmente tra i consiglieri provinciali. Tagliati è anche stato anche vice sindaco di Pizzighettone ed attualmente siede in Consiglio Comunale tra i banchi dell’opposizione. Il secondo, è l’ex assessore comunale di Cremona nel welfare e per lo sport. In ambito Acli è membro da tanti anni dell’Organizzazione Focsiv Ipsia in cui ha ricevuto un premio di grande spessore internazionale per la sua opera in Albania dove ha abitato con la famiglia. Entrambi, durante il congresso provinciale di sabato presenteranno la propria lista per la presidenza.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti