16 Commenti

Altre polemiche sulla
ciclabile di via Dante:
pali lungo il percorso

Dopo il caso della ciclabile di via Bergamo una situazione analoga si presenta anche in via Dante, dove nel tratto di fronte all’Italmark la ciclovia si presenta costellata di pali, che non rendono certo agevole il transito delle due ruote.

Ma non è solo quel tratto a disturbare: anche più avanti, di fronte al parcheggio, il passaggio risulta insidioso e ha già sollevato le proteste dei cittadini, che rischiano di esser travolti dalle auto che entrano nel posteggio. Nel tratto che si snoda invece sul lato opposto altre proteste erano state sollevate dai negozianti, in quanto le bici passano proprio davanti alla porta dei negozi, con tutti i rischi del caso per i pedoni in transito.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Chicca

    Mi chiedo con che criterio fanno le cose! Ma!!

    • Jeppetto

      Il “criterio B”… Cioè fatte con il lato B! ☺

      • Chicca

        😂😂👍

        • Jeppetto

          ♥ …

  • Abiff

    Altre ciclabili fatte a norma del codice della strada, progettate da tecnici laureati ed iscritti all’albo (cit.)

  • Eugenio Rotelli

    Hanno messo ieri i due semafori nuovi, Purtroppo non esattamente in mezzo, così è anti estetico.

  • francesco capogrossi

    Per questa amministrazione l’importante è fare le piste ciclabili(e parcheggi a pagamento)…poi che siano eseguite a norma e regola d’arte…beh quello è secondario!

  • pionni

    Mio figlio che vive in
    Olanda non ha questa situazione, di DELIRIO!!! Io che vado in bici da quando sono nato, da buon cremonese, ho provato a fare via Dante, ma vi assicuro che è allucinante!!, una gimcana infinita, “alla faccia del bicarbonato di sodio”, come diceva Totò, però erano gli anni cinquanta!!! Forse i nostri tecnici amministratori sono rimasti a quel tempo, ma fatevi un bel viaggio, in Olanda, Danimarca, Germania ed oltre per imparare cosa sono le ciclabili!!

    • Jeppetto

      Concordo, quella di Via Dante è demenziale…

    • Abiff

      Ed il ponte sulle chiuse di via Riglio? Nonostante la ciclabile c’è il semaforo rosso anche per le bici – demenziale!

  • Eugenio Rotelli

    Segnalo che il semaforo è stato prontamente rimosso. Al suo posto, però, un’interessante trappola di sabbie mobili. Forse gliela fanno stavolta ad accoppare qualcuno!

  • antonio1956

    Con riferimento al titolo: non si tratta di polemizzare ma di evidenziare delle “non conformità”. Resto del parere che le ciclabili sono una risorsa, ma vanno fatte senza forzature.

    • Abiff

      In azienda da noi abbiamo dovuto sostituire le scale pieghevoli con altre – identiche – marcate CE. Tanto, una scala è una scala, ma una multa è una multa.

      La pubblica amministrazione può invece fare tutti i pastrocchi immaginabili e perfino inventarne di nuove, dove la gente può realmente farsi del male, ma se ci si lamenta si è tacciati per leghisti. E loro non vedranno mai l’ombra di una multa. Mah.

      • Jeppetto

        Poi ci sarà da vedere nelle giornate di nebbia…

  • cactus

    ma il reggi biciclette che si vede in foto posizionato sempre sulla pista ciclabile sulla corsia opposta?

  • Sally

    ben vengano le ciclabili…ma fatte con buon senso e non tanto per fare!
    Tra l’altro sono anche pericolose!