Ultim'ora
41 Commenti

Cigni nuovo Soprintendente
del Teatro. Si dimettono
dal Cda due consiglieri

Tutto come previsto. Andrea Cigni è il nuovo Soprintendente del teatro Ponchielli. Il Consiglio di Amministrazione si è spaccato. Tre a favore (il sindaco Galimberti e i consiglieri Rurale e Pagani) due contro (il vicepresidente Francesco Marcotti e Anna Lazzarini).

I due consiglieri che hanno votato “no” si sono dimessi dal consiglio. Una spaccatura ampiamente annunciata che avrà sicuramente ripercussioni anche tra i soci del teatro (con alcuni che hanno già preannunciato le dimissioni). Il sindaco non ha mai avuto dubbi: Andrea Cigni doveva essere il Soprintendente del post Angela Cauzzi.

Lo ha detto ai partiti della sua maggioranza, lo ha dichiarato alla stampa, lo ha ribadito durante le sedute calde del consiglio del teatro. E’ andato avanti nella sua scelta. Perchè se questa era la decisione scontata, si è scelto di affidare a una società internazionale la supervisione dei curricula dei candidati (costo 25mila euro)? Difficile rispondere anche perchè nel mazzo dei candidati sono usciti nomi di altissimo profilo, come i quattro (Daniele Abbado, Paolo Gavazzeni, Maurizio Roi, Paolo Petrocelli) che si sono visti superare dalle scelte dei due terzi del Cda in favore di Andrea Cigni.

Dunque Andrea Cigni, toscano, è il nuovo Soprintendente del Ponchielli. Regista teatrale specialmente di opere liriche, Cigni dopo aver diretto il Conservatorio di Cremona, è attualmente segretario artistico della Fondazione Teatro Grande di Brescia.

© Riproduzione riservata
Commenti