Ultim'ora
Commenta

Raccolta differenziata,
Cremona la provincia del Nord
Italia in cui è aumentata di più

Cremona è la provincia del nord Italia che tra il 2013 e il 2018 ha ottenuto il maggiore aumento di raccolta differenziata, salito del 27,2%. A rivelarlo è il rapporto sul Nord Italia della Fondazione Sviluppo Sostenibile ‘La gestione dei rifiuti nelle città’. A Cremona città l’incremento è stato invece del 31%, dato che pone la città al 6 posto dopo Como, Brescia, Mantova, Treviso e La Spezia.

Del resto il nostro territorio è uno di quelli che totalizzano la percentuale più alta in termini di raccolta, che è pari al 78%, dato che ci mette al 5º posto dopo Treviso, Mantova, Belluno e Pordenone, mentre la città totalizza il 75%, piazzandosi nel pool di città con performance definite “eccellenti”, insieme a Treviso, Pordenone, Mantova, Belluno, Trento, Biella, Verbania e Vicenza.

Considerando che i cremonesi producono mediamente 479 chili di rifiuti per abitante ogni anno (dato provinciale), 375 di questi finiscono nella differenziata. In città invece su una produzione di 534 kg pro capite annui, 402 sono quelli che vengono differenziati.

Guardando alle tipologie di rifiuto, in provincia di Cremona ogni anno si riciclano, pro capite, 57 chili di carta (78 nel capoluogo), 31 di plastica (33 in città), 33 di vetro (46 a Cremona), 14 di metalli (9 il dato cittadino), 22 di legno, 148 di organico (168 nel capoluogo). Ci sono poi 2,3 chili di rifiuti tessili (1,7 per i cittadini), mentre per quanto riguarda il Raee (Raccolta apparecchiature elettriche ed elettroniche) si raccolgono 5,8 chili pro capite di rifiuti.

“Siamo la provincia del Nord Italia con il maggior incremento di raccolta differenziata dal 2013 al 2018” commenta il sindaco Gianluca Galimberti. “Un risultato ottenuto dai cittadini cremonesi che sono i protagonisti della raccolta differenziata e dalla città intera. Un risultato che ci sprona a fare ancora di più, portando la differenziata dal 75% all’80% e migliorando la qualità della nostra raccolta differenziata”.

© Riproduzione riservata
Commenti