Ultim'ora
Commenta

Fondazione Città Cr in festa
Mostra donazione Mori
e concerto del Costanzo Porta

Sabato 3 ottobre alle 10,30, la Fondazione Città di Cremona organizza il tradizionale momento di incontro presso la propria sede di piazza Papa Giovanni XXIII. Quest’anno il distanziamento imposto dal Covid costringe a limitare gli accessi a 30 persone, per questo è necessario prenotarsi telefonando in segreteria (tel. 0372 421011, giorni feriali ore 9.30-12.30) o mandando una mail a: segreteria@fondazionecr.it
Il programma prevede tre momenti: il benvenuto presso il cortile di Palazzo della Carità da parte della presidente della Fondazione Uliana Garoli e del Cda; sarà questa l’occasione per scoprire i contenuti dell’accordo di collaborazione tra Amministrazione Comunale, Azienda Speciale Cremona Solidale e Fondazione, che prevede nuovi interventi per la sede di Cremona Solidale in via Brescia e il proseguimento dell’impegno nel welfare locale a sostegno di tutte le fragilità.
Seguirà l‘inaugurazione della mostra curata da Tiziana Cordani dei dipinti che il pittore Giorgio Mori ha voluto donare alla Collezione degli Artisti del Novecento: in esposizione, opere di Milena Adai, Marcello Alfei, Remo Azzini, Franca Baratti, Roberto Bedani, Mario Benedetti, Pietro Marcotti, Aldo Malerba, Virgilio Nolli, P. Antonio Pedroni, Feliciano Bianchessi, Federico Boriani, Fazio Lauria. A quella di Mori si aggiunge anche la donazione di una scultura da parte di Giusy Asnicar.

Quattordici opere di artisti diversi, a testimonianza dell’attività artistica che si è svolta sul territorio nel secolo appena trascorso, come spiega Cordani, curatrice della collezione permanente: “Ho optato per autori in parte già presenti nella nostra Collezione, in parte no, che potessero dare una rappresentazione della varietà nella produzione artistica cremonese. Allargando lo sguardo anche al territorio cremasco”. Convinta che dal dolore dei mesi bui del Covid si possa uscire anche attraverso la bellezza e la speranza, la curatrice ha anche optato per esporre a centro sala una scultura in terracotta donata da Giusy Asnicar, che rappresenta una bambina in compagnia di un animale, opera che appartiene a “quel versante dedicato all’infanzia sempre caro ad Asnicar, che ci rimanda all’età della speranza”.

Sembre sabato 3 ottobre alle 21,15, presso la chiesa di San Michele, le splendide voci del Coro Costanzo Porta reduce da concerti nei più prestigiosi festival italiani, accompagnate dall’orchestra Cremona Antiqua, offriranno alla città il concerto di San Francesco: musiche di A. Scarlatti, D. Scarlatti, H. Purcell; direzione del Maestro Antonio Greco.
Anche in questo caso è importante prenotarsi (massima capienza 100 posti) telefonando al cell.348 8754571 o mandando una mail a: coro@costanzoporta.it

La mostra della donazione Mori sarà visitabile, previa prenotazione, dal 5 ottobre 2020 all’8 gennaio 2021 nei giorni feriali ore 10 – 12,30 e la domenica ore 10 – 12.

 

© Riproduzione riservata
Commenti