Ultim'ora
Commenta

Nuove movimentazioni
al Porto Fluviale di Cremona:
maxi spostamenti via acqua

Eppur si muove: nuove movimentazioni al Porto Fluviale di Cremona che nelle ultime 48 ore è tornato a vivere grazie a due maxi spostamenti per i quali si è reso necessario il trasporto via acqua. Ad occuparsi delle operazioni è stata la ditta Fagioli s.p.a. Un lavoro lungo ed accurato iniziato ieri mattina e che si sta concludendo in queste ore, in due tranche: ieri sono stati scaricati tre trasformatori di una ditta di Marcianise, Caserta, destinati al nord Italia e che sono arrivati qui via acqua. Andranno a Nave nel bresciano, Tavazzano (Lodi) e Ospiate (Milano).

Oggi invece sono stati caricati dei pezzi prodotti da una impresa del nostro territorio: si tratta di 3 moduli per sottostazioni elettriche costruiti dalla Corimec di Annicco e destinati a impianti petroliferi dell’Iraq. Da Cremona arriveranno a Marghera, dove il giorno 18 partiranno alla volta di un viaggio ben più lungo. La scorsa settimana un’altra movimentazione con destinazione Brennero: c’era bisogno di un primo tratto via acqua sino ad Ostiglia, Mantova. Da lì il trasporto è proseguito su gomma fino a destinazione.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti