Ultim'ora
Commenta

Prefettura, pubblicato il
bando di selezione per
accedere al FAMI

E’ stato pubblicato l’avviso per la selezione, promossa dalle Prefetture di Cremona e Mantova, di partner interessati alla presentazione di proposte a valere sul Fondo Europeo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) per potenziare le iniziative di contrasto al lavoro nero, al caporalato e ad altre forme di sfruttamento illegale di manodopera. La volontà di avviare questa selezione era stata recentemente annunciata dalla Prefettura di Cremona nel corso dell’ultima riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione della nostra Provincia, e va quindi ad inserirsi nel solco di iniziative già da tempo avviate da entrambe le Prefetture, di Cremona e di Mantova, nel contrasto al caporalato.

Infatti, è attiva presso la Prefettura di Mantova una task force composta dalle Forze di Polizia, Ispettorato del lavoro, INPS, INAIL, ATS che ha permesso di contrastare con efficacia forme di caporalato e di lavoro nero e di avere un quadro che fotografa una situazione estremamente critica.  In modo analogo, la Prefettura di Cremona, sul finire del 2019, ha attivato un organismo con le medesime funzioni di controllo e monitoraggio del fenomeno, la cui piena operatività è stata però fortemente condizionata dalle vicende legate alla diffusione del covid-19

Ad ogni modo, alla luce dell’attività svolta, è emersa la necessità di potenziare quanto sin qui fatto dagli organismi istituiti presso le due Prefetture, stimolando la realizzazione di progetti a valere sul Fondo FAMI per interventi innovativi di prevenzione ed emersione dal lavoro irregolare in collaborazione con soggetti terzi. Da qui la pubblicazione dell’avviso per la selezione. Le proposte che saranno formulate sulla base di esso dovranno prevedere percorsi di inclusione ed inserimento a favore delle categorie più vulnerabili, quali, appunto, i cittadini stranieri per la tutela della legalità nel lavoro.

L’avviso, rivolto a soggetti non aventi finalità di lucro (enti del “Terzo Settore”, associazioni, fondazioni, cooperative sociali, ONLUS, enti ecclesiastici, associazioni di categoria patronati, società cooperative ed imprese sociali), vuole stimolare la presentazione di proposte progettuali che saranno poi valutate da una Commissione appositamente nominata per l’ammissione al finanziamento a carico del Fondo FAMI.

Le domande di partecipazione, con gli allegati previsti dall’avviso, dovranno pervenire alla Prefettura di Mantova, all’indirizzo via Principe Amedeo n. 30 – Mantova esclusivamente tramite modalità cartacee (raccomandata A/R, consegna a mano, corriere) entro e non oltre le ore 24.00 del giorno 4 novembre 2020 a pena di inammissibilità. Nella busta contenente l’intera documentazione per la selezione dovrà essere apposta la dicitura “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AVVISO PUBBLICO FAMI 2020 – NON APRIRE”. Per eventuali informazioni sulla procedura, gli Uffici della Prefettura di Cremona e della Prefettura di Mantova sono a disposizione per fornire i necessari chiarimenti, via email o telefono.

© Riproduzione riservata
Commenti