Ultim'ora
Commenta

Iniziate le riprese di Linea
Verde Focus su gastronomia,
cultura e fiume

Iniziate oggi, e si protrarranno fino al 6 novembre a Cremona le riprese di una puntata di Linea Verde, il programma di RAI1 che da oltre mezzo secolo racconta l’agricoltura italiana con le sue eccellenze, il territorio e il reparto enogastronomico ed agroalimentare. Con la conduzione di Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini, il programma  è sbarcato all’ombra del Torrazzo per una serie di riprese che coinvolgeranno diverse realtà del territorio.

Viste le peculiarità del programma, l’attenzione si concentrerà sulle eccellenze gastronomiche cremonesi che sanno sempre suscitare grande interesse. La prima tappa della troupe di RAI1 in una azienda alimentare dolciaria alla scoperta di tutti i segreti del torrone e della sua produzione, nella costante ricerca della formula migliore in grado di combinare innovazione e rispetto della tradizione. A seguire, la mostarda tradizionale di Cremona, prodotto in grado di soddisfare anche le richieste dei palati più esigenti. Completa il quadro un accenno alla filiera cremonese del latte con un momento dedicato a questo tema in una azienda agricola dove saranno illustrati tutti gli aspetti dell’allevamento dei bovini da latte.

E poi il grande fiume che accompagna lo scorrere lento della vita in città e che offre anche oggi interessanti opportunità turistiche e di sviluppo economico. Con una breve escursione a bordo di uno dei battelli che regolarmente navigano sul Po, gli spettatori di Linea Verde conosceranno lo stretto legame fra Cremona e le acque che la lambiscono rendendola fertile e ricca.

Le riprese si sposteranno poi nel cuore della città. Un breve momento al teatro Ponchielli fino a piazza del Comune; e poi una visita alla rocca di Soncino per l’incontro con la poetessa Anna Martinenghi, cui seguirà una tappa in un’azienda per la raccolta delle radici, prodotto tipico della zona.

Per completare il tutto, ovviamente, un momento speciale dedicato alla liuteria con tappa obbligata al Museo del Violino e visita ad una bottega fra le tantissime ancora attive in città. Degna conclusione di questo fittissimo programma, sarà l’incontro con Bice Brambilla, nipote di Ugo Tognazzi, che in un’intervista tratteggerà la figura dell’attore e regista del quale ricorre quest’anno il trentesimo anniversario della scomparsa.

“Cremona riuscirà anche questa volta a sorprendere, ne sono certa. C’è molto da dire sulla nostra città e ancora più da fare se la si vuole vivere in maniera attiva. Il programma ci aiuterà a dare risalto a tutti gli aspetti più o meno conosciuti del territorio e farà da volano per altre simili iniziative che, ci auguriamo, si possano mettere in campo anche in futuro”, così l’assessore al Turismo Barbara Manfredini riassume il senso di questo momento di visibilità per Cremona.

 

© Riproduzione riservata
Commenti