Ultim'ora
Commenta

Donati a Pediatria
un elettrocardiografo
e tre termometri

Donazione al reparto di Pediatria dell’ospedale di Cremona, da parte dei dipendenti della ditta JMG Cranes. Si tratta di un elettrocardiografo e di tre termometri.
“Si è trattato di un vero beau geste visto che i Dipendenti della Società JMG hanno rinunciato al “panettone aziendale” in regalo annualmente per devolvere l’ammontare all’acquisto di apparecchiature che vanno ad ampliare il parco macchine del Nuovo Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale di Cremona – spiega Claudio Cavalli, direttore di Pediatria. – Grazie a tutti i dipendenti e al presidente Maurizio Manzini che si sono prodigati per raggiungere l’obiettivo. Grazie anche all’Associazione Giorgio Conti che ha supportato l’iniziativa, in particolare a Adriana e Carlo Conti, Giovanni Fasani e Federico Lucchini che sentiamo sempre vicini, in modo pratico ed encomiabile”.
“La medicina è sempre più scienza e al contempo scienza tecnologica: questo permette la valorizzazione dei percorsi diagnostici e l’aumento della precisione nelle misurazioni diagnostiche. Infatti, l’elettrocardiografo donato da JMG è un’apparecchiatura che trasmette in tempo reale, via wi-fi, il tracciato appena registrato allo specialista Cardiologo che lo può esaminare senza spostarsi e soprattutto senza spostare il paziente. In questo modo può effettuare analisi e diagnosi senza perdere tempo. Nello stesso modo – continua Cavalli – il referto dell’ECG viene ricevuto via rete e stampato, pochi minuti dopo, dalla stampante del Pronto soccorso Pediatrico”.
“All’interno di un Pronto Soccorso Pediatrico la possibilità di poter usufruire di un’apparecchiatura stabilmente residente e dedicata solo all’Unità Operativa è un grande vantaggio. Facilita anche il lavoro degli operatori velocizzando al massimo i  processi diagnostici senza spostare il paziente – continua Cavalli. La consueta proficua e fattiva collaborazione fra Clinici, Ingegneria Clinica (Ing. Marco Cavecchi) e Direzione Aziendale ha portato all’acquisto di un’apparecchiatura allineata per tipologia ed assetto tecnologico con altri elettrocardiografi già esistenti in ospedale. Questo ne facilita l’utilizzo e la manutenzione”.
“Insieme all’elettrocardiografo i dipendenti di JMG Cranes hanno donato tre termometri digitali di ultima generazione – conclude Cavalli. Il termometro, benché sostanzialmente “banale”, è uno strumento insostituibile nella gestione del bambino in ospedale fino dal suo arrivo in Struttura, soprattutto in tempo di COVID-19. Il turnover di questi strumenti è molto elevato in tutte le Pediatrie e l’avere ricevuto l’innesto di questi apparecchi ha aggiunto precisione tecnologica alla rilevazione della temperatura nei nostri piccoli pazienti, oltre a completare il numero di termometri necessari all’Unità Operativa rapportato al numero di utenti”.

© Riproduzione riservata
Commenti