Ultim'ora
Commenta

Scuola alla ricerca di normalità
Alla primaria Manzoni ripreso
a pieno regime il Piedibus

Il mondo della scuola cerca un minimo di normalità, almeno nelle scuole elementari dove le lezioni sono consetite in presenza. Così è ripreso anche quest’anno il Piedibus, iniziativa promossa dal Settore Politiche Educative del Comune in collaborazione con dirigenti scolastici, insegnanti e genitori. A funzionare a pieno regime sono linee della Scuola primaria “A. Manzoni” (istituto Comprensivo Cremona Cinque) che funzionano soprattutto grazie al sostegno e alla collaborazione dell’insegnante referente, Paola Ardighieri, nel suo ruolo di mobility manager scolastico, con un costante lavoro di sensibilizzazione delle famiglie sull’importanza di questo servizio. 5 le linee, 38 i bambini coinvolti, 15 gli accompagnatori (tra genitori e nonni). Le altre scuole primarie, che tradizionalmente attivano il servizio, si stanno organizzando per poter ripartire a breve in sicurezza. Il servizio è stato rafforzato e implementato per accompagnare in sicurezza a scuola gli alunni della primaria in questi mesi di emergenza sanitaria.

“La ripartenza del piedibus è un segnale importante – sottolinea l’Assessore all’Istruzione Maura Ruggeri – e ringrazio tutti i volontari e gli insegnanti che, anche in un periodo caratterizzato dalla pandemia, garantiscono con continuità un servizio prezioso per i nostri bambini”.

Il piedibus è un servizio di accompagnamento volontario che incoraggia i bambini a muoversi a piedi incentivando il movimento fisico, riducendo la sedentarietà e contribuendo a ridurre il traffico e l’inquinamento nei pressi delle scuole negli orari di entrata e di uscita. E’ una piccola azione che contribuisce al benessere della comunità.

© Riproduzione riservata
Commenti