Politica
Commenta

Ponti sul Po, emendamento M5S in Parlamento per rifinanziare fondo sicurezza

Regione Lombardia ha recentemente approvato la mozione proposta dal M5S, il cui primo firmatario è il consigliere Marco Degli Angeli, alla risoluzione Recovery fund, dove si chiede di prevedere un piano nazionale per la risoluzione delle croniche criticità di ponti e viadotti, ponendo particolare attenzione al Sud della Lombardia. La questione arriva a Roma dove il deputato M5S Alberto Zolezzi ha presentato un emendamento da inserire in bilancio e che verrà quindi votato in Parlamento. Obiettivo “rifinanziare il fondo per la sicurezza dei ponti nel bacino del Po”.

“Questi fondi sono fondamentali e importanti per sistemare tutte le infrastrutture, che in special modo lungo la direttrice del fiume Po sono ammalorate. È un’operazione fondamentale”, chiarisce Degli Angeli, poiché “il rischio è concreto: se non ci si mette mano tra qualche anno la situazione diverrà insostenibile”. Questo il motivo per il quale il consigliere regionale insiste sulla necessità di comporre “una solida pianificazione nonché di prevedere la disposizione di fondi ad hoc”. “Se non si interviene – dice ancora – avremo 2 ponti su 3 chiusi con un danno irreparabile non solo all’economia dell’intera zona, ma anche alla quotidianità di migliaia di cittadini, le cui necessità sono quelle di spostarsi da una regione all’altra anche per motivi di sanità”.

Degli Angeli pone quindi l’accento su quella che è una delle prerogative del MoVimento: “Come M5s cerchiamo sempre maggiormente di investire su opere utili. E lo facciamo senza perdere tempo, al contrario di altri partiti come Lega e Pd. I nostri intenti non sono quelli di costruire ‘cattedrali nel deserto’ o autostrade col buco nel mezzo che portano solo allo sperpero di miliardi di euro. Al contrario cerchiamo e proponiamo soluzioni fattibili in tempi certi, con l’obiettivo principe di fornire una svolta alla qualità di vita dei cittadini”.

© Riproduzione riservata
Commenti