Ultim'ora
5 Commenti

Dpcm, Fontana su Libero:
'Provvedimenti folli, d'accordo
con chi viola le restrizioni'

“Sono d’accordo con chi annuncia che violerà i decreti previsti dal governo per Natale”: dichiarazioni shock quelle rilasciate dal governatore della Lombardia Attilio Fontana al quotidiano Libero. Non solo una presa di posizione contro i provvedimenti contenuti nel nuovo Dpcm ma anche un invito a non rispettarli. Uno scontro istituzionale in piena regola, che contrappone il presidente di una Regione al Governo, dopo l’introduzione di una serie di limitazioni aggiuntive che entreranno in vigore nel periodo delle feste, e in particolare dal 21 dicembre al 6 gennaio, con il divieto di spostamenti tra le Regioni, che diventa ancora più restrittivo nelle giornate del 25 e 26 dicembre e 1 gennaio.

Provvedimenti che il governatore del Carroccio definisce su Libero “Una sciocchezza”, parlando di “provvedimenti folli” e aggiungendo: “Sono d’accordo con chi annuncia che violerà i decreti previsti dal governo per Natale”. Per Fontana, “non ha senso che sia considerato sicuro muoversi per le visite nel proprio comune e sia definito pericoloso andare a trovare qualcuno che abita nel paese di fianco” si legge ancora nell’intervista su Libero.

Fontana ha anche criticato il modus operandi del Governo: “Ci era stato detto che avremmo ricevuto una copia del Dpcm e che poi l’avremmo discussa, invece ci siamo visti recapitare un decreto nel cuore della notte, senza la possibilità di discuterne”. Quindi l’esortazione: “Siamo ancora in tempo per intervenire, basta la volontà politica” ha concluso Fontana, auspicando un ripensamento.

 

© Riproduzione riservata
Commenti