Ultim'ora
Commenta

Il Museo del Violino
celebra il World Violin Day
domenica 13 dicembre

Domenica 13 dicembre il Museo del Violino sarà grande protagonista della Giornata mondiale del violino. Ogni anno, infatti, in questa data, si svolgono molteplici iniziative per promuovere il più famoso degli strumenti ad arco sui social media e sulle piattaforme di comunicazione con l’hashtag #WorldViolinDay. Per questa edizione, benché chiusi a causa della pandemia, i principali musei di strumenti musicali proporranno una iniziativa congiunta di particolare interesse. Metropolitan Museum of Art di New York e Cité de la musique – Philharmonie de Paris, ChiMei Museum di Taiwan, Museo del Violino di Cremona e National Music Museum del South Dakota creeranno sulla piattaforma Youtube una playlist di brani musicali eseguiti con strumenti conservati nelle proprie collezioni.

Ambasciatori di Cremona saranno lo Stradivari “Cremonese” 1715 ed il Guarneri del Gesù “Stauffer” 1734. Con il primo Sara Zeneli interpreta l’impetuosa “Csárdás” di Vittorio Monti. Con il secondo Edoardo Zosi restituisce intatta l’intensità del “Largo” dalla terza Sonata, BWV 1005, di Johann Sebastian Bach. Entrambi i brani sono stati incisi in Auditorium Giovanni Arvedi.
”Il coronavirus ha condizionato l’attività del Museo – osserva il direttore generale Virginia Villa – obbligandoci a chiudere a più riprese gli edifici ma non ha certo bloccato la voglia di fare o condizionato quanto il museo rappresenti non solo per la città. La partecipazione alla giornata mondiale del violino insieme ad istituzioni di tutto il mondo, consolidata anche attraverso l’amicizia ed i progetti comuni sviluppati in questi anni, è proprio il segno di una collaborazione attiva, della condivisione di beni ed esperienze, di un senso etico mai come ora indispensabile in ogni idea di futuro”.

© Riproduzione riservata
Commenti