Ultim'ora
Commenta

Motorizzazione, carenza di
personale, Unasca e Cna:
'Situazione seria, si intervenga'

Questa mattina, lunedì 14 dicembre, il segretario provinciale di Unasca Cremona, Vadim Ravani e Alessia Manfredini, responsabile della FITA CNA hanno inviato una lettera al Prefetto Vito Danilo Gagliardi sulla situazione della Motorizzazione di Cremona. Una situazione che “soprattutto negli ultimi mesi, sta raggiungendo livelli di grande preoccupazione: la scarsità di risorse umane operanti nella sede di Cremona a causa di pensionamenti e mancati reintegri, incide negativamente e profondamente sulle attività, con notevole dilazione dei tempi e ritardi”.

“I disagi per le imprese dell’autotrasporto – si legge ancora nella missiva – si trasformano in minor sicurezza stradale per le tempistiche delle revisioni dei loro mezzi e le autoscuole non sono in grado di soddisfare la domanda crescente di autisti professionali sia per il settore trasporto merci sia per quello persone a causa dei lunghissimi tempi necessari per gli esami”. Inoltre, l’attuale situazione sanitaria richiede un “supporto al trasporto pubblico per migliaia di giovani cittadini che si realizza con il possesso della patente”. Nella lettera si sottolinea anche che “le problematiche che stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid -19 hanno solo acutizzato la situazione già critica degli anni scorsi causata della carenza di organico”.

“Per questo – concludono Ravani e Manfredini – Le chiediamo un incontro urgente per trovare soluzioni percorribili ed attuabili nel breve, al di là dei bandi ministeriali per reclutamento di nuovo personale, con la possibilità di coinvolgere altri Enti Locali ed elaborare insieme al Governo e al Ministero dei Trasporti una strategia di rilancio, e non di ridimensionamento, di una realtà fondamentale per tutto il nostro territorio, per le imprese e per le utenze”.

© Riproduzione riservata
Commenti