Cronaca
Commenta

Dall'Ente Bilaterale contributi al reddito per i lavoratori in cassa integrazione

Gli Enti Bilaterali del Commercio e del Turismo che riuniscono Confcommercio Cremona e le Organizzazioni Sindacali (CGIL, CISL, UIL) erogano contributi al reddito per quei lavoratori (dipendenti di aziende iscritte all’Ente) che sono stati messi – durante la crisi degli ultimi mesi – in cassa integrazione o, per i quali, è stato fatto ricorso al “fondo di integrazione salariale” (la così detta FIS). Il provvedimento riguarda tanto il comparto del Commercio e dei Servizi quanto quello del Turismo. L’importo che verrà riconosciuto a ciascun dipendente è in funzione della durata della Cassa e della quota oraria di limitazione lavorativa. Le domande, da predisporre scaricando i moduli pubblicati sul sito della Confcommercio, possono essere presentate dal 14 dicembre fino ad esaurimento fondi (comunque “con una significativa dotazione economica”).

“I nostri settori – conferma il presidente degli Enti Bilaterali Andrea Badioni – sono stati tra i più colpiti dalle misure per il contenimento del contagio. Abbiamo voluto dare un segno concreto di aiuto e vicinanza ai lavoratori dipendenti delle nostre aziende. Anche attraverso questo progetto gli Enti confermano un’identità propria che si può sintetizzare nel considerare i lavoratori non come numeri (come spesso avviene in altri comparti) ma persone, con i loro bisogni e le loro aspettative”. “Come organizzazioni sociali – dichiarano FILCAMS, FISASAT e UILTUCS – riteniamo l’impegno degli Enti Bilaterali di Turismo e Commercio ormai parte integrante con il tessuto sociale della città. Da anni, infatti, vengono erogati apprezzati sussidi ai lavoratori e formazione gratuita alle imprese. Si è ritenuto doveroso effettuare uno sforzo economico importante, in questo periodo di crisi sanitaria, per cercare fornire un aiuto concreto ai lavoratori e alle imprese di quei settori che forse più di tutti hanno sofferto durante i mesi di emergenza”.

Badioni poi sottolinea: “Dai nostri imprenditori abbiamo avuto tante testimonianze belle e umanissime dei sacrifici che, ogni giorno, compiono migliaia di titolari di partite Iva per resistere, per non chiudere, per non licenziare i propri dipendenti. Questi sforzi, quest’impegno profuso in un dignitosissimo silenzio, sono un’altissima espressione di valori di solidarietà e coesione sociale. Il turismo ed il terziario sono portatori sani di valori forti e autentici, di un ‘codice etico’ assolutamente unico”. “Questa iniziativa – continua – è un aiuto concreto alle nostre imprese e ai loro dipendenti. Lo facciamo con un importo importante, riservandoci, di rifinanziare la misura in caso di esaurimento fondi. In un momento in cui burocrazia e ritardi nei pagamenti pesano come non mai su imprenditori e lavoratori, abbiamo realizzato un servizio efficace, semplice e veloce”

I sindacati inoltre rilanciano: 
“Condividendo valori ed obiettivi e superando le differenze dovute ai rispettivi ruoli associazioni datoriali e organizzazioni sindacali danno, in questo modo, un grande segnale di maturità e di concretezza a tutti gli appartenenti al settore turismo e commercio e alla cittadinanza intera. 
Questa intesa e il conseguente sforzo economico che si è potuto sostenere sono frutto di anni di lavoro in cui si è sempre agito nel massimo della correttezza e sempre per il bene di lavoratori e imprese, seguendo con rigore gli obiettivi posti alla base della bilateralità.

“Nel tempo complesso e drammatico che stiamo attraversando, questo impegno degli Enti Bilaterali – conclude Badioni – assume un valore straordinario e raro perché indica le priorità e la via per investire oggi sul futuro, che sono quelle della coesione, della solidarietà, della ricerca del bene comune, della consapevolezza che nessuno può superare questa sfida da solo. Come Enti bilaterali abbiamo voluto dare un esempio di unità tra forze datoriali e forze sociali ribadendo la nostra mission di servizio alle imprese e ai lavoratori e, indirettamente, alla comunità”.

© Riproduzione riservata
Commenti