Ultim'ora
2 Commenti

Oltre la pandemia: un video
per promuovere commercio
e artigianato cremonesi

Mancano tre giorni per il commercio cittadino prima di rientrare nel lockdown natalizio imposto dalla persistenza della pandemia, con il rientro in zona rossa dal 24 dicembre e, con varie interruzioni, fino al 6 gennaio. Tra le tante iniziative per sostenere il comparto, questa mattina è stato presentato il video promozionale realizzato da Pro Cremona per il Comune e il Tavolo del Distretto Urbano del Commercio, teso a promuovere gli acquisti nei negozi di vicinato cittadino, attraverso 60 minuti di immagini del lavoro quotidiano delle imprese. Come ha spiegato l’assessore al Commercio Barbara Manfredini, “l’intento è quello di promuovere gli acquisti di persona, ma anche on line grazie anche al recapito a domicilio con il cargo bike. Le nostre imprese si sono presentate con il loro lavoro quotidiano: vogliamo che sia incentivato l’acquisto nel centro nelle nostre botteghe proprio per sostenere non solo le imprese ma la città nella sua interezza”.

“Ci sono azioni che scandiscono la vita quotidiana”, con queste parole inizia il filmato mentre scorrono le immagini di saracinesche che si alzano, per concludersi con una frase che vuole sottolineare lo stretto legame tra commercio di vicinato e identità cittadina: “Siamo qui ogni giorno per superare ogni ostacolo, per continuare a dare voce alla nostra città”. Nel mezzo, mani che addobbano vetrine, preparano pacchetti regalo, miscelano il caffé. Un’iniziativa promozionale che ha visto l’unità di intenti di tutte le categorie del commercio e dell’artigianato: Confcommercio, Confesercenti, Asvicom, Cna, Confartigianto, oltre che della Camera di Commercio.

Manfredini ha sottolineato questa unitarietà di intenti, pure in un momento in cui tra molti commercianti viene vissuto il dramma della mancanza di lavoro; un’unitarietà che ha consentito anche al comune di partecipare ai bandi regionali di sostegno ai settori economici, dal contributo affitti agli aiuti economici alle imprese. “Servizi come il cargo Bike o lo shopping online – ha aggiunto Manfredini – rappresentano un nuovo modo di imporsi da parte delle imprese, qualcosa di cui non potremo fare a meno. Chiediamo a tutti di diffondere il video attraverso i propri canali: da qui poi non possiamo che migliorare, per avere un futuro il migliore possibile”.

Tra gli interventi, quello di Antonio Pisacane, direttore Asvicom: “Bello il video, anche se un po’ anacronistico in questi giorni. Speriamo che possa essere utile dopo il 7 gennaio, quando avremo una visione di prospettiva. In questo periodo la riflessione è che acquistiamo, ma solo se ci fanno acquistare”.
“Da commerciante posso dire che gli acquisti ci sono stati, non come gli altri anni, ma ci sono stati”, afferma Gaia Fortunati, rappresentante di Confesercenti. “Dobbiamo essere consapevoli che siamo in una situazione estrema, la cautela è d’obbligo, ma chi vuole acquistare lo sta facendo. E in questi giorni abbiamo visto in città l’effetto della chiusura dei centri commerciali”.
Parole di apprezzamento anche da parte di Marco Cavalli, direttore di Cna, Ilaria Casadei per Camera di Commercio, Alberto Bardelli per Confcommercio, che tuttavia non ha nascosto la grave crisi in cui si dibatte il settore: “Il video riprende un messaggio che stiamo ribadendo da sempre, ossia il fatto che le imprese svolgono un servizio indispensabile per mantenere in vita il tessuto urbano e preservare l’identità di una città. Purtroppo però 27mila imprese del commercio sono già sparite in Italia e ce ne aspettiamo altre il prossimo anno. Da soli i commercianti non ce la possono fare”.

Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti