Ultim'ora
4 Commenti

Vaccini anti-Covid,
consegnate regolarmente
le 390 fiale previste

Consegnate questa mattina, mercoledì 20 gennaio, all’Asst di Cremona le nuove dosi del vaccino Pfizer che settimanalmente arrivano presso l’hub cremonese, dall’avvio della campagna vaccinale lo scorso 4 gennaio. Nella giornata di oggi sono arrivati – tramite corriere Dhl scortato dalla polizia – due vassoi vassoi da 195 fiale per un totale di 2.340 somministrazioni a disposizione. Una formitura in linea con le previsioni e gli accordi iniziali.

A livello territoriale pertanto Cremona non sta risentendo dei ritardi nelle consegne e delle riduzioni a livello nazionale. Nel pomeriggio verrà diffuso da Ats Valpadana l’aggiornamento sul totale dei vaccinati in provincia di Cremona.

Al 14 gennaio, una settimana fa, erano stati quasi 4mila i vaccini anti-Covid somministrati negli ospedali del territorio cremonese dall’inizio della campagna vaccinale. Nello specifico 2.699 quelli somministrati presso l’Asst di Cremona e 1.288 quelli presso l’Asst di Crema. Altri  4.150 sono invece stati erogati presso l’Asst di Mantova, per un totale complessivo di 8.137.

Numeri che riguardano, però soltanto gli ospedali, mentre ancora non sono noti i dati delle vaccinazioni fatte nelle case di riposo, iniziate più tardi. Lunedì 18 gennaio sono partite anche le somministrazioni agli ospiti di Cremona Solidale.

Di fatto nella fase 1 – inizialmente rivolta ad operatori sanitari di Ats, Asst e rsa – rientrano ora anche categorie che in un primo momento erano state escluse, come i farmacisti, gli odontoiatri, gli assistenti ai disabili o il personale dei centri diurni.

Una platea più allargata che potrebbe sì far dilatare i tempi di vaccinazione, se nel frattempo non verranno approvati i nuovi vaccini o se dovessero anche sul nostro territorio verificarsi dei rallentamenti nelle consegne delle dosi previste. Il prossimo arrivo è in programma per martedì prossimo, 26 gennaio.

Michela Cotelli

© Riproduzione riservata
Commenti