Ultim'ora
Commenta

Santuario di Caravaggio
in lutto per la scomparsa
di Giovanni Merisio

E’ morto il maestro Giovanni Merisio, organista titolare della Basilica di S. Maria del Fonte da oltre trent’anni. A 48 anni si è dovuto arrendere alla malattia, che da tempo combatteva.

Una figura di riferimento per tanti al Santuario di Caravaggio: per i fedeli, per gli operatori e i volontari, per i sacerdoti. Di animo buono, sempre disponibile e cordiale.

Per anni ha accompagnato le celebrazioni liturgiche del Santuario: quelle intime della settimana, così come le più solenni. Era stato monsignor Roberto Ziglioli a conferirgli l’incarico di organista titolare del Santuario dopo la scomparsa del maestro Romeo Genori.

Il servizio di Giovanni in Santuario era iniziato nella seconda metà degli anni ’80, con il rettore mons. Vittorio Formento e collaborando con don Domenico Vecchi, cui oggi è intitolata l’unione corale del Santuario che proprio Merisio dirigeva dal 2007, unendo al servizio liturgico in basilica occasioni culturali e di spiritualità anche al di fuori del Santuario.

Accanto all’impegno in ambito musicale, Giovanni Merisio ha collaborato per anni, in qualità di dipendente del Santuario, al fianco dei rettori mons. Roberto Ziglioli, don Gino Assensi, don Antonio Mascaretti e mons. Amedeo Ferrari per la gestione amministrativa del Santuario.

Negli anni scorsi la malattia l’ha aggredito costringendolo a una pausa forzata dalle attività, poi gradualmente riprese, sino all’ulteriore aggravarsi delle sue condizioni.

Il decesso è avvenuto nella serata di martedì 26 gennaio, circondato dall’affetto dei propri cari, nella sua abitazione di via dei Ceppi 6A, a Fornovo San Giovanni, dove è allestita la camera ardente.

Lascia la moglie Barbara e la figlia Federica, e i genitori Giancarlo e Giusi con il fratello Adriano.

I funerali si svolgeranno venerdì 29 gennaio, alle 14.30, nella basilica del Santuario.

 

© Riproduzione riservata
Commenti