Cronaca
Commenta

Iniziata la posa dei nuovi fari nelle sale della Pinacoteca

museo, quadri

La Pinacoteca di Cremona cambia luce. L’illuminazione era uno dei grossi problemi delle sale e così nel momento della chiusura dovuta al Covid, l’amministrazione ha deciso di cambiare l’illuminazione in alcune sale.

“Sono stati fatti una serie di investimenti strutturali – ha spiegato l’assessore alla cultura Luca Burgazzi – tra cui quello dell’impianto di illuminazione per favorire al visitatore una maggiore visione delle opere. Per ora si è intervenuti in solo due sale, l’idea però è quella di continuare con un investimento a step”.

Realizzata in questi mesi di chiusura la nuova illuminazione mette in risalto la bellezza dei quadri. “Con l’illuminazione dei fari led dell’azienda Erco (ha curato e progettato anche l’illuminazione della pinacoteca di Brera n.d.r.) le opere sono rese ancora più solenni – ha spiegato il conservatore Mario Marubbi – l’azienda segue il museo da anni e abbiamo diversi progetti in essere come l’illuminazione di grandi sale, penso alla sala Manfredini, alla sala delle Colonne e allo scalone.

Si tratta di fari modulari con lenti che possono essere modificati e regolabili in grado di gestire la quantità di luce e dotati di ottiche particolari in grado di offrire una visibilità innovativa ed efficace sulle opere del museo “.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti