Cronaca
Commenta11

Scarcerato da Cremona e trattenuto al CPR: ha chiesto la protezione internazionale

Prosegue l’attività di polizia amministrativa svolta dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Cremona finalizzata all’esecuzione dei provvedimenti di espulsione e trattenimento dei soggetti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Nello specifico, il 30 gennaio è stato eseguito il provvedimento di trattenimento presso il Centro Permanenza Rimpatri di Milano di un tunisino, scarcerato lo stesso giorno dalla Casa Circondariale di Cremona, dove si trovava recluso in seguito a diverse condanne per i reati di cessione illecita di sostanze stupefacenti, violazione delle norme sull’immigrazione, resistenza a pubblico ufficiale, tentato omicidio, violazione delle norme in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa, porto di armi, e furto.

Lo straniero è stato sottoposto al provvedimento di trattenimento in quanto, pur richiedente la protezione internazionale, è stato ritenuto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, dati i suoi trascorsi. Rimarrà pertanto trattenuto presso il C.P.R. di Milano in attesa che la Commissione Territoriale Competente si pronunci sulla sua domanda di protezione internazionale.

© Riproduzione riservata
Commenti