Cronaca
Commenta2

Bilancio comunale, per il 2021 niente aumento del prelievo fiscale

Niente aumento del prelievo fiscale nel 2021: questo emerge dal Documento di Programmazione per il triennio 2021-2023 del Comune di Cremona. La grave crisi sociale generata dall’emergenza sanitaria covid-19, ha imposto infatti una riflessione.

Da qui, la decisione di non assicurare “la salvaguardia degli equilibri di bilancio” con “incrementi del prelievo fiscale”. In particolare, non aumenterà l’Imu, mentre si provvederà a una “rimodulazione del prelievo Irpef in diminuzione attraverso un innalzamento delle soglie di esenzione”. 

Si cercherà invece di incrementare ulteriormente la lotta all’evasione, in particolare nell’ambito di Imu, Tari e Cosap, anche al fine di ridurre eventuali residue sacche di evasione o comunque di insolvenza. 

Potrebbe essere invece ipotizzabile, secondo le riflessioni degli amministratori, una revisione delle tariffe dei servizi pubblici locali, “specialmente con riferimento alle tariffe non più modificate da diversi anni”.

Per rispettare gli equilibri di bilancio, tuttavia, si agirà anche in altre direzioni, come ad esempio il miglioramento della liquidità di cassa. In questo senso, il Comune dovrà individuare sempre più “fonti di finanziamento esterne attraverso progettualità in grado di intercettare risorse pubbliche e private”.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti