Cronaca
Commenta2

26 medici di famiglia nell'hub in Fiera. Vaccini a domicilio, imminente l'attivazione

La prima settimana di attività del Centro Vaccinale allestito presso il Padiglione della Fiera di Cremona ha visto un significativo contributo dei Medici di Medicina Generale.

Dall’8 al 14 marzo sono stati 26 i Medici di Famiglia che, nonostante il gravoso impegno assistenziale in favore dei propri assistiti, acuito dall’epidemia in atto, hanno contribuito a mantenere attive le 8 linee vaccinali per un totale di 142 ore, con una presenza più significativa nei giorni pre-festivi e festivi.

Va sottolineato, peraltro, che 6 di questi medici operano nel Distretto di Crema e in attesa di attivazione di un ampliamento dell’offerta vaccinale nella ASST di afferenza, hanno accolto senza esitazioni la richiesta di collaborazione.
Il Dipartimento Cure Primarie dell’ATS Val Padana, in costante contatto con la Direzione Sanitaria dell’ASST di Cremona per l’organizzazione della particolare forma di interazione, ha inoltre disposto la collaborazione dei Medici USCA per la copertura di alcuni turni mancanti.

“È sincera la gratitudine – dichiara l’Ats Valpadana –  nei confronti di tutti i Medici di Assistenza Primaria che, con sensibilità e disponibilità, hanno già manifestato la propria disponibilità a partecipare alla campagna vaccinale anti SARS-CoV-2 presso i Centri Vaccinali e al domicilio per gli assistiti non trasportabili (servizio, questo, di imminente attivazione), dimostrando ancora una volta concretamente il valore dello spirito di servizio”.

© Riproduzione riservata
Commenti