Cronaca
Commenta

Cade in bici e incolpa la Provincia:
se ne discuterà in tribunale

foto d'archivio

Era caduto dalla sua bicicletta a causa dell’asfalto difettoso nell’ottobre 2019 ed oggi fa causa all’amministrazione Provinciale per il risarcimento dei danni subiti: 2.540 euro per danni patrimoniali e 6.000 per le lesioni riportate.  La vicenda è contenuta in una delibera del presidente Signoroni con cui viene dato mandato all’avvocato fornito dall’assicurazione, di rappresentare gli interessi dell’ente nel processo.

I fatti risalgono come detto all’autunno del 2019. Il signor M.B. sta pedalando sulla provinciale 13, la Pizzighettone – Montodine, quando, nel territorio di Ripalta Arpina incappa in un pezzo di asfalto sconnesso e cade. Subito denuncia l’incidente alla Provincia che a sua volta sollecita la sua compagnia assicurativa. Ma nel contempo l’ente verifica le condizioni della strada: l’asfalto era sì sconnesso, e proprio per questo in prossimità era stato messo il cartello di pericolo “Strada deformata” in quanto il sottofondo era particolarmente deteriorato: in pratica, la Provincia declina ogni responsabilità.

Nulli i tentativi di raggiungere un accordo bonario: alla fine se la vedranno i legali in tribunale.

© Riproduzione riservata
Commenti