Sport
Commenta

Cremonese, il dg Braida
ricorda l'ex compagno Favalli

Il 18 aprile 2008 moriva Erminio Favalli, una delle icone del calcio grigiorosso. Ebbe trascorsi alla Cremonese da dirigente e da giocatore, all’inizio di una straordinaria carriera che per alcuni anni condivise con l’attuale direttore generale Ariedo Braida, con cui ha giocato negli anni di Palermo. Braida, attaccante, ricorda ancora i suoi assist: nel calcio di allora Favalli veniva definito un’ala, una delle più forti di quei tempi ormai lontani.

(nel video l’intervista completa)

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti