Cronaca
Commenta

Colazioni per chi lavora nell'hub
Il regalo degli albergatori

Federalberghi Confcommercio, questa mattina, ha voluto ringraziare personale sanitario e volontari impegnati, a Cremona Fiere, per la campagna di vaccinazione. A Cà de’ Somenzi, all’inizio di questa domenica, Alessandra Cattaruzzi (presidente del Gruppo Federalberghi) e Marcella Buonfantino (vicepresidente) hanno trovato ad accoglierle Giampietro Morstabilini, dirigente Assistenziale Professioni Sanitarie della ASST e responsabile organizzativo dell’hub.

“Abbiamo voluto manifestare, con un piccolo gesto, semplice e spontaneo, – spiega Alessandra Cattaruzzi – la nostra gratitudine a medici, operatori sanitari in generale e volontari che sono impegnati nella campagna di vaccinazione. La colazione ha quasi un valore simbolico, è una delle prime azioni di un nuovo giorno. Come Federalberghi Confcommercio vediamo nella campagna di immunizzazione dal virus l’unica via per un ritorno alla vita normale della comunità, oltre che delle nostre imprese. Da sempre siamo per una ripartenza in sicurezza ed è quindi intuibile quante speranze siano legate al progetto di vaccinazione”.

“Sappiamo quanti sforzi si stiano facendo per raggiungere, il prima possibile, questo obiettivo – rilancia Marcella Buonfantino – Oggi è domenica, ma l’hub qui in Fiera funziona a pieno regime. Davvero una bella testimonianza di impegno e di sacrificio, di umanità oltre che di professionalità. È un lavoro prezioso e nobile, mirato al bene comune e a salvare, attraverso questa campagna, tante vite umane”.

“Ci stiamo organizzando per una testimonianza di gratitudine e vicinanza anche ai poli di Crema e Casalmaggiore. Proprio perché l’idea è condivisa da tutti i nostri iscritti che, in maniera convinta, hanno deciso di dare continuità, in occasioni successive, a questo primo momento di incontro”.

“Ringraziamo Confcommercio e Federalberghi perché questo gesto ha commosso un po’ tutti- conferma il dottor Morstabilini – L’impegno garantito dai sanitari ma anche dai volontari delle quattro associazioni (Auser, Siamo Noi, Anfass e Protezione Civile) è davvero importante. Tutti sono qui offrendo il loro tempo in maniera gratuita, ormai da un mese e mezzo. È stata una sorpresa che, soprattutto, ha dimostrato loro quanto la comunità sia attenta al loro lavoro”.

© Riproduzione riservata
Commenti