Cronaca
Commenta

Contagi, Fontana ipotizza
zona gialla da lunedì

La Lombardia verso la zona gialla? Un’ipotesi su cui il governatore Attilio Fontana si mostra cautamente ottimista,c ome ha detto nel corso della trasmissione Buongiorno 24 su Skytg24. Insomma, se l’andamento si mantiene quello attuale, con il monitoraggio di venerdì 23 aprile potrebbe arrivare il tanto sospirato passaggio, che consentirebbe una maggiore libertà negli spostamenti e nelle aperture.

Naturalmente, ha sottolineato il governatore, la Regione è pronta a ripartire: “Si è fatto tutto quello che si doveva fare, siamo pronti a dare una spinta, ma la ripartenza definitiva arriva se la campagna vaccinale può proseguire secondo i progetti e le prospettive date”.

Intanto si delineano i contenuti del nuovo decreto del Governo, in vigore dal 26 aprile, che autorizzerà gli spostamenti tra zone rosse e arancioni con un’autocertificazione che attestati di aver fatto il vaccino, o un tampone nelle 48 ore precedenti, oppure di essere guariti dal Covid-19. Questo in attesa che venga realizzato il cosiddetto pass. Naturalmente al documento dovrà essere allegato l’attestato che certifichi uno dei tre requisiti.

Il coprifuoco invere rimane un nodo aperto: sebbene la cabina di regia abbia deciso di mantenerlo alle 22 almeno per tutto il mese di maggio, molti governatori chiedono di spostarlo alle 23, anche a fronte del fatto che l’apertura serale dei ristoranti in zona gialla solo all’aperto limita il numero di clienti e si vorrebbe consentire ai ristoratori di fare un doppio turno per la cena.

Per quanto riguarda la riapertura per cena dei ristoranti al chiuso (sempre in fascia gialla), Draghi ha annunciato che sarà consentito dal 1° giugno, sebbene anche su questo vi siano dei pareri differenti da parte di alcuni governatori.

© Riproduzione riservata
Commenti