Cronaca
Commenta

25 aprile in tono minore: brevi
cerimonie al cimitero e in piazza

La breve cerimonia del 25 aprile dello scorso anno

Celebrazioni del 25 aprile in tono minore anche quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria non ancora finita. A Cremona domani sono previsti due momenti.

Alle 10,30, al Civico Cimitero, il Prefetto Vito Danilo Gagliardi, il Sindaco Gianluca Galimberti, il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti, e una rappresentanza delle Associazioni partigiane, presente il Gonfalone del Comune, sosteranno dapprima davanti alla Cappella dei Partigiani Caduti, dove è posta una corona d’alloro. Si recheranno poi, per un momento di raccoglimento, all’altare della Madonnina del Grappa per rendere così omaggio a quanti hanno dato la propria vita per la difesa della libertà. Sarà presente don Achille Bolli che impartirà la benedizione.

Alle 11.15, il Prefetto Vito Danilo Gagliardi, il Sindaco Gianluca Galimberti, il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti, l’Assessore con delega ai Percorsi sulla Costituzione e Liberazione Rodolfo Bona, e una rappresentanza delle Associazioni partigiane, si ritroveranno per un momento di raccoglimento dapprima davanti alla lapide dei Caduti per la Libertà e poi davanti alla lapide dedicata alle Donne cremonesi della Resistenza, poste sotto i portici del Comune e ornate di corone d’alloro. Anche in questo caso sarà presente il Gonfalone del Comune.

Il Palazzo Comunale sarà imbandierato con il Tricolore e, per l’occasione, sarà esposto il quadro, realizzato nel 2019 dall’artista Graziano Bertoldi, per ricordare la figura di Mario Coppetti.

© Riproduzione riservata
Commenti