Cronaca
Commenta

8x1000, nel 2020 tre milioni
alla Diocesi di Cremona

Tre milioni di euro: questo quanto arrivato alla Diocesi di Cremona grazie alle firme dell’8 per mille, nel 2020, di cui circa la metà come contributo ordinario e l’altra parte come aiuto straordinario a causa dell’emergenza CoVid, oltre ai contributi per la manutenzione delle Chiese e strutture.

A renderlo noto è il sito della Diocesi, che riporta le parole del vescovo Antonio Napolioni che, in occasione della Giornata nazionale dell’8xmille alla Chiesa Cattolica che ricorre domenica 2 maggio, ha inviato un breve messaggio alle comunità parrocchiali.

Il vescovo fa sapere che la Diocesi “ha destinato tutto in aiuto a parrocchie e a realtà ecclesiali in difficoltà e soprattutto in sostegno a famiglie, alla Caritas – in particolare con la “Borsa di S. Omobono” che tutti possono incrementare – ai Consultori e a tante associazioni di volontariato che danno risposte concrete alle povertà del nostro territorio”.

I fondi dell’8xmille – evidenzia ancora il sito della Diocesi – sostengono le reti di solidarietà, in Italia e nel Sud del mondo, la cura dei beni artistici e architettonici; le iniziative pastorali e sociali, i sacerdoti delle quasi 26.000 parrocchie italiane.

Nell’anno 2020, infatti, un conferimento straordinario di oltre 226 milioni di euro è stato messo a disposizione del Paese nella lotta al Covid-19; altri 9 milioni sono andati a sostegno delle fragili strutture sanitarie dei Paesi più poveri, individuate con progetti mirati.

© Riproduzione riservata
Commenti