Lettere
Commenta

Nel ricordo di Mimmo Terramagra

da Marcello Pinna

La scomparsa di un Amico, fa tornare alla mente tanti momenti vissuti insieme, nei 54 anni che abbiamo condiviso in diverse attività.

Dai primi mesi alla Scuola Allievi Sottufficiali di Viterbo, passando da Roma alla Scuola Tecnici Elettronici, per arrivare al 4° Reggimento Artiglieria Contraerei, Esercitazioni NATO e Interforze, Lanci Missili in Sardegna, Corsi di aggiornamento sui vari apparati Radar e Missili, ma soprattutto il lavoro con uomini di ogni ordine e grado, soprattutto militari di leva, con i quali abbiamo condiviso gli anni più belli della nostra vita.

Mimmo ha offerto la sua disponibilità a tutte le persone che lo hanno incontrato, perché questo era nella sua indole, in particolar modo ai ragazzi che, lavorando con lui, lo vedevano non tanto come un “superiore”, quanto un fratello maggiore.

Ogni volta che penseremo a lui, lo ricorderemo con il suo immancabile sorriso.

 

© Riproduzione riservata
Commenti