Cronaca
Commenta

Cremona Solidale, le regole
per gli incontri ospiti-parenti

foto Sessa (archivio)
Novità in vista a Cremona Solidale in ordine alle visite dei familiari agli ospiti. In un primo tempo la cadenza sarà quindicinale, poi settimanale.
I visitatori dovranno indossare la mascherina FFP2; all’ingresso dell’Azienda i volontari controlleranno la temperatura e terranno un elenco degli ingressi.
Presso il sito aziendale, la portineria, la casetta dei volontari e gli educatori di presidio saranno disponibili il “Modulo sorveglianza visitatori” e il “Patto di Corresponsabilità”.
Gli incontri si svolgeranno in spazi aperti se le condizioni climatiche sono favorevoli: senza plexiglass, con distanza di sicurezza. Ospite all’interno della struttura, visitatore esternamente, si potranno abbassare le mascherine durante l’incontro.
Quando le condizioni climatiche non saranno favorevoli o per ospiti che hanno particolari difficoltà a permanere negli spazi aperti, le visite saranno effettuate all’interno, utilizzando un tavolo con plexiglass. La mascherina dovrà essere indossata correttamente dal parente in visita e dall’ospite.
Gli incontri potranno tenersi anche nel reparto, in casi selezionati, autorizzati dal medico di reparto e dal responsabile infermieristico. Accesso consentito solo a un familiare per ospite, previa esecuzione di tampone antigenico rapido (anche se già vaccinato), indossando tutti i DPI correttamente (mascherina FFP2).
Per attuare questo progetto Cremona Solidale si avvale del prezioso aiuto di un gruppo di volontari adibiti alla predisposizione dei tavoli, alla loro sanificazione, all’accoglienza di ospiti e loro familiari, all’aiuto per ogni necessità operativa dell’educatore.
Ulteriore attività educativa verrà svolta nel parco, organizzando piccoli gruppi di ospiti con educatori e volontari.
Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti