Politica
Commenta4

Forza Italia: "Tariffa puntuale
scelta solitaria della Giunta"

Dopo le indiscrezioni sugli screzi in maggioranza in merito alla tariffa puntuale, anche Forza Italia punta il dito contro le modalità con cui l’amministrazione Galimberti ha dato il via al precorso che porterà da qui a un anno e mezzo, all’introduzione della tariffa puntuale sui rifiuti. Un intervento, quello dei consiglieri Carlo Malvezzi, Federico Fasani, Saverio Simi, che sintetizza molte posizioni di cittadini apparse sui social e nei commenti agli articoli di giornale, subito dopo la presentazione di ieri  in Sala Quadri.

“L’enfasi comunicativa – affermano i consiglieri di FI Carlo Malvezzi, Federico Fasani, Saverio Simi – che sta caratterizzando la propaganda della Giunta sul tema della tariffa puntuale dei rifiuti è inversamente proporzionale alle effettive informazioni che dovrebbero essere alla base di questa scelta. Sono moltissime le domande che si pongono le famiglie e gli operatori economici che ad oggi non trovano una risposta: quali saranno le modalità di organizzazione del nuovo servizio? come impatterà sul decoro urbano? cosa cambierà per le abitazioni poste nei condomini? quali saranno le ricadute sulle tasche dei cittadini e delle famiglie? quali effetti avrà la tariffa puntuale sulle attività commerciali e artigianali già provate dalle prolungate chiusure forzate? Dietro i facili slogan abbondano incertezze e dubbi ai quali nessuno ha fino ad oggi dato risposta.

“La crisi di prestazione nella quale è caduto il Sindaco e i suoi più stretti collaboratori di Giunta è determinata da una sola certezza: nessuno degli interventi compresi nel progetto Cremona 20-30 vedrà la luce entro la fine del mandato (2024), tantomeno la chiusura dell’inceneritore già posticipata, per la terza volta, al 2030. L’unica ‘dote’ che il Sindaco crede di poter portare ai cittadini con maggiore sensibilità ambientale che negli anni hanno creduto alle sue reiterate promesse, sempre regolarmente disattese, è proprio la tariffa, la ‘tariffa puntuale’.

“A nessuno importa che non vi sia ancora uno studio analitico comparativo che metta a nudo le tante criticità che certamente emergeranno e per le quali non si conoscono le possibili soluzioni. La Giunta ha intrapreso in assoluta solitudine una strada, spendendo già oggi cospicue risorse in comunicazione che certamente graveranno sulla tariffa attuale, senza sapere quale sarà l’approdo finale di questo percorso.

“Non abbiamo mai espresso – concludono i consiglieri forzisti –  una posizione pregiudiziale su questo tema e anche adesso non lo faremo. Ci riserviamo invece di valutare con la consueta puntualità tutti gli aspetti che questo modello di raccolta porta con sé. Ma è proprio per rimanere fedeli al metodo che ha sempre contraddistinto la nostra azione politica che chiediamo con determinazione di convocare con assoluta urgenza una commissione ambiente nella quale approfondire un tema che merita serietà e rigore”.

© Riproduzione riservata
Commenti