Cronaca
Commenta

Galimberti a Fontana: "Sanità, fiera,
infrastrutture: le nostre priorità"

Incontrando il governatore nella sua visita a Cremona, il sindaco ha annunciato tra l'altro che è pronto un protocollo d'intesa tra Regione, Provincia, Comune, ASST e ATS per definire un cammino di partecipazione allargato a portatori di interesse e operatori sanitari e istituzioni, "per definire i contenuti di progetto del nuovo ospedale e della medicina territoriale".

Nel suo intervento in Camera di Commercio davanti al presidente della Regione Attilio Fontana e all’assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi, il sindaco Gianluca Galimberti ha elencato le priorità per il territorio. Ha esordito apprezzando il lavoro di Asst, Ats e quello dei volontari e della Fiera, “perché a Cremona l’impegno sui vaccini è massimo”.

“Stiamo lavorando moltissimo – ha aggiunto –  pubblico e privato insieme, per il sistema formativo universitario e sui progetti legati all’orientamento professionale, anche insieme a Regione. Occorre continuare e anche affrontare altri temi in una logica di promozione e sostegno. Cito ad esempio l’eccellenza di SCIVAC. In generale siamo diventati una realtà solida, ma ancora lavoro c’è da fare per consolidare il sistema a favore della città, della Provincia, della Regione e del paese.
Sul tema commercio chiedo di riprendere in mano il progetto che avevamo iniziato sul tema affitti come aiuto ai commercianti.
Sul tema ambiente, molti sono i progetti che stiamo portando avanti, pubblico e privato insieme. Occorre lavorare insieme a Regione e a ANCI, per intercettare ulteriori fondi e finanziamenti europei.
Sul tema Artigianato artistico, grande è l’impegno a favore della liuteria, anche con il piano di salvaguardia del patrimonio immateriale che stiamo costruendo: Regione è coinvolta e l’impegno comune a sostenerlo è necessario.
Il Contratto di fiume sarà firmato tra poco dal Comune con Piacenza e Lodi: con la partecipazione anche di Regione, questo progetto rappresenta un passaggio storico che va valorizzato e appoggiato.
Sul sistema fieristico noi stiamo continuando con forza il lavoro per introdurre nuove manifestazioni fieristiche dentro il piano di rilancio che l’Assessore conosce bene e stiamo lavorando per costruire quelle alleanze tra sistemi fieristici lombardi che è un nostro comune obiettivo”.
Galimberti ha poi accennato al progetto per il nuovo ospedale, annunciando che “è pronto e dovrà passare nei rispettivi organismi, per la sua approvazione, il protocollo di intesa tra Regione, Provincia, Comune, ASST e ATS per definire un cammino di partecipazione allargato a portatori di interesse e operatori sanitari e istituzioni, nella definizione dei contenuti di progetto del nuovo ospedale e della medicina territoriale. È un segno importante di impegno da parte di tutti noi per rafforzare la medicina territoriale anche con attenzione a luoghi come il comparto di viale Trento e Trieste, perché la nuova concezione di ospedale vede una rete di luogo e servizi in una dimensione territoriale che va rafforzata insieme”.
Sul tema infrastrutture è stato chiesto appoggio rispetto al raddoppio della ferrovia Mantova Cremona Codogno per il finanziamento della tratta Piadena-Cremona-Codogno che non è ancora nel bilancio di Fs, cercando di “far camminare insieme i due progetti (strada e ferrovia) raggiungendo così risparmi ed efficienze.
E’ stato ricordato anche l’impegno sulla Cremona-Brescia e sul tratto Piadena-Brescia, altri due collegamenti fondamentali e molto deficitari, oltre al collegamento con Piacenza.

Sullo sviluppo della zona industriale del porto canale di Cremona,  “vogliamo lavorare con le imprese per implementare i collegamenti ferroviari per il trasporto merci”. gb

© Riproduzione riservata
Commenti