Cronaca
Commenta

"MagicoRinascimento": a Castelleone
l’assessore regionale Locatelli

“A noi il Covid ci fa un baffo”, esordisce così il maestro Piero Lombardi presentando un cartellone ricco di appuntamenti, iniziative e spunti di riflessione per tutti, che caratterizza MagicoRinascimento, un progetto che MagicaMusica aveva in mente già prima della pandemia e che tenacemente, nonostante lockdown e rinvii è riuscita a confermare, ed ora a riproporre. Scenario della presentazione, il cortile della biblioteca comunale di Castelleone, con una rappresentanza di artisti e famigliari dell’orchestra speciale, sindaci, del comprensorio, consiglieri regionali e l’ex ministra per le disabilità e per la famiglia nel governo Conte I, Alessandra Locatelli, ora assessore a famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità di Regione Lombardia.

“Quando il Covid è entrato nelle nostre vite abbiamo avuto paura, per i nostri ragazzi, la loro salute e le nostre famiglie. Nonostante tutto, però, non ci siamo mai sentiti soli, MagicaMusica c’è sempre stata anche a distanza – ha detto nel suo saluto, Vittoria Rossi, presidente di MagicaMusica – questo ora è il nostro modo per tornare a guardarci negli occhi, a gioire ai concerti, agli spettacoli, dopo mesi di silenzio”. Ed il maestro Lombardi aggiunge: “Noi non siamo terapeutici, entriamo nelle problematiche ascoltando gli altri, cercando di aiutare le persone, questa è la nostra filosofia”. Un modo di riprendere le normali attività, proponendo una serie di percorsi volti ad assicurare benessere fisico e psichico, per riconquistare quella dimensione di socialità fortemente limitata dalla pandemia.

Da Fantastica, la città ideale immaginata e descritta dai ragazzi speciali, con una mega scenografia che sarà allestita il 25 settembre a Crema, in occasione del concerto a Campo di Marte, al Concerto Affettuoso, da proporre nei punti vaccinali e nelle RSA, o alla Fabbrica Illuminata, per portare un po’ di allegria nei luoghi di lavoro. E poi, i laboratori speciali: Osteon, Postura e Benessere ON, manipolazione osteopatica per migliorare la postura e la qualità della vita e GiocOnda, Yoga in Onda, percorsi per il rilassamento e la consapevolezza di sé, presso la piscina dell’Hotel Vecchio Casello di Castelleone. Non mancano le iniziative volte alla sensibilizzazione sui temi legati al bullismo, il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di primo grado, con l’IC di Bagnolo Cremasco rappresentato dalla preside Paola Orini, che ha già sperimentato la collaborazione con l’orchestra speciale castelleonese, collaborando alla recente esibizione di Bagnolo. Spazio anche per i laboratori di scrittura creativa per raccontare, raccontarsi, fantasticare, ma anche alle dinamiche dei rapporti nelle famiglie con persone disabili, momenti formativi per educatori e un focus sulla comunicazione nell’ambito del sociale e della disabilità in particolare.

Da parte sua, l’assessore Locatelli ha rivolto i suoi ringraziamenti ai ragazzi presenti e a tutto lo staff di MagicaMusica, per aver saputo creare una rete di supporto con associazioni, famiglie, enti e per le emozioni che regalano a chi partecipa ai loro concerti, invitandoli per un’esibizione nel cortile di Palazzo Lombardia. Tra gli altri, hanno portato il loro saluto, in rappresentanza della Prefettura, Maura Longari, funzionario assistente sociale ed i consiglieri regionali Matteo Piloni e Federico Lena. Interessati agli eventi programmati nei prossimi mesi, i rappresentanti del mondo che assiste le fragilità e gli anziani, Stefano Biaggi, presidente Fondazione Brunenghi, Bianca Baruelli, presidente Fondazione Benefattori Cremaschi e Cecilia Brambini, responsabile dell’area animativa, oltre ad Antonio Chessa, per l’Associazione 1870-Banca Popolare di Crema, che sostiene la “creatura” del maestro Lombardi.

A rilanciare il tema dei finanziamenti, il sindaco di Castelleone Pietro Fiori, per il quale “MagicaMusica non finisce mai di stupire”. Rievocando Dante, per il sindaco, MagicaMusica, “ci porta a riveder le stelle, con i primi concerti all’aperto dopo tanto tempo”, ma per continuare e fare ancora di più, servono mezzi. “Per noi il sogno è quello di poter dare una sede a MagicaMusica all’interno del nostro Teatro Leone”, per il quale attraverso alcuni bandi regionali sono stati già avviati dei lavori. Ora occorre approfittare di ulteriori bandi per poter offrire una casa a MagicaMusica e sostenere l’attività a supporto della disabilità. Dopo le buone intenzioni manifestate da tutti, non resta che attendere le risposte dei rappresentanti regionali, intanto i ragazzi speciali si esibiranno domenica 27 giugno a Quintano.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti