Cronaca
Commenta

CNA, Marcello Parma
eletto nuovo presidente

Fotoservizio Francesco Sessa

Si è tenuta nella serata di ieri, giovedì 1° luglio, l’assemblea elettiva della CNA di Cremona che ha eletto Marcello Parma nuovo presidente. Parma, candidato unico, era già vicepresidente cremonese nonché portavoce del settore Grafici e Stampoa e subentra così a Giovanni Bozzini, già alla guida dell’associazione per 8 anni.

Presenti a Cremonafiere, dove si è tenuta l’assemblea, anche il sindaco Gianluca Galimberti e il commissario della Camera di Commercio Gian Domenico Auricchio che hanno portato il proprio saluto ai 33 componenti del consiglio territoriale, oltre al direttore di CNA Cremona Marco Cavalli. L’assemblea di ieri sera è stata dunque il momento conclusivo dei rinnovi delle singole categorie della confederazione nazionale dell’artigianato avvenuti nelle scorse settimane.

Nelle sue linee programmatiche, il neo presidente ha sottolineato come sia “necessario reagire perseguendo, con motivazione e tempismo, scelte e strategie innovative e di grande cambiamento” e come “abbiamo davanti a noi un quadriennio fondamentale per il futuro del nostro territorio e, più in generale, del Sistema Paese”.

“In questo processo non semplice – ha aggiunto – , avremo la possibilità di giocare un ruolo rilevante, se sapremo raccogliere le sfide del momento, sviluppando proattivamente il nostro ruolo di forza sociale, attenta ai bisogni delle nostre imprese, con uno sguardo ottimistico al futuro”.

La crisi dei corpi intermedi come la CNA, secondo Parma, non è una “buona notizia per il nostro sistema” e il “futuro della democrazia del nostro Paese passa anche per la rigenerazione” del loro ruolo. Occorre dunque “fondare un percorso che si potrebbe fondare sulle capacità di ridisegnare funzioni e missione, transitando dall’essere associazioni di tutela a generatori di comunità”.

Tra gli obiettivi del nuovo presidente anche quello di perseguire “un costruttivo rapporto unitario con le altre realtà associative”. Parma quindi fa riferimento al PNRR, ma anche alle opere che Regione intende realizzare: dall’autostrada Cremona-Mantova all’ospedale, passando, tra le altre, per il completamento della Paullese.

Decisivo sarà anche il ruolo che la CNA saprà giocare all’interno della futura Camera di Commercio, con la mission di “tornare a mettere al centro della nostra azione i Mestieri” progettando una ripresa “che non lasci indietro nessuno” e “migliorando ancora di più la qualità dei servizi prestati”.

Per ripartire sarà inoltre importante “approfittare del Centro Studi CNA per prevedere e anticipare le tendenze del mercato per essere sempre aggioranti e un passo avanti rispetto alle esigenze delle Aziende”. Parma non dimentica nemmeno i giovani e l’internazionalizzazione.

 

© Riproduzione riservata
Commenti