Cronaca
Commenta

Vaccinazioni, crollano le prenotazioni
Mannino: "Non abbassare la guardia"

Se è vero che il lavoro dell’hub vaccinale di Cremona procede a pieno ritmo, con una media di 1300 dosi erogate al giorno, si tratta però soprattutto di seconde dosi, mentre sono crollate le prenotazioni di nuovi vaccini. Lo ha fatto sapere l’assessore regionale al Welfare, Letizia Moratti, che ha comunicato l’arrivo di massicce nuove forniture.

Si parla di 2,3 milioni di dosi in arrivo tra metà luglio e metà agosto, che consentiranno, secondo l’assessore, di aprire ulteriormente le agende, che erano rimaste bloccate nell’ipotesi, circolata un paio di settimane fa, di un taglio dei nuovi arrivi.

Il fatto è, come hanno fatto notare dall’assessorato, che le nuove prenotazioni sono attualmente basse: basti pensare che nella giornata di domenica ne sono arrivate 8.400 in tutta Lombardia. Ma anche i numeri che riguardano i vaccini agli over60 che ancora non si erano prenotati lasciano intendere una scarsa affluenza: mediamente sono 5-6 le persone di quel target che quotidianamente accedono all’hub.

Sul tema vaccini interviene anche il direttore dell’Ats ValPadana, Salvatore Mannino, che parla dell’incremento di casi di Covid registrato in questi giorni e che esorta a prestare attenzione: uso mascherine, igienizzare le mani, ma soprattutto vaccinarsi. “Invitiamo da una parte gli under 50 a mantenere il massimo livello di allerta e gli ultrasessantenni a vaccinarsi. Ma l’invito alla vaccinazione vale per tutte le età”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti