Cronaca
Commenta

Covid, casi in crescita: Cremona
tra le province peggiori

L’andamento della curva dei contagi è tornato a salire dal primo luglio: questo è emerso durante l’incontro svoltosi nei giorni scorsi in Prefettura, dove l’Ats ValPadana ha illustrato i propri dati aggiornati. Numeri che non sono edificanti: se a inizio mese il numero medio dei nuovi casi giornalieri nel territorio era parecchio inferiore a 10, negli ultimi giorni ha subito un’impennata, come mostrano anche i dati di oggi (che evidenziano 34 nuovi casi positivi).

A crescere, di conseguenza, è anche il numero dei tamponi positivi, ma soprattutto le segnalazioni di casi sospetti da parte dei medici: se verso fine giugno erano meno di una decina, ora hanno superato i 20 al giorno.

I dati Ats analizzano anche i contagi per fasce d’età: dal grafico emerge come la crescita dei nuovi casi per 100mila abitanti sia concentrata soprattutto tra le fasce d’età 0-19 anni e 20-44.

Guardando, infine, alla situazione regionale Cremona, insieme a di Lodi, sono le due province in cui negli ultimi sette giorni si è verificato il maggior numero di nuovi casi per 100mila abitanti (22).

I DATI DELLE ULTIME 24 ORE – I dati delle ultime 24 ore sono ancora in crescita rispetto ai giorni precedenti. Come pure in crescita è l’indice di positività in regione, ora all’1,2%, con 420 tamponi positivi sui 34.930 effettuati.
Scendono di tre i ricoveri nelle terapie intensive regionali di 8 quelli ordinari. Non c’è stato nessun decesso legato al Covid. lb

© Riproduzione riservata
Commenti