Cronaca
Commenta

Intervento da 2,5 milioni entro
l'anno per ripristinare il peduncolo

Nella foto di repertorio, le buche nell'asfalto lungo il peduncolo

Saranno eseguiti entro la fine del 2021 i lavori di consolidamento del peduncolo, il tratto cioè di collegamento tra Codognese e Paullese da tempo al centro dell’attenzione e delle lamentele di automobilisti e autotrasportatori per le pessime condizioni dell’asfalto. Lo assicura il presidente della Provincia Mirko Signoroni al rappresentante degli autotrasportatori CNA Andrea Lozza, in risposta ad una lettera inviatagli lo scorso giugno.

La fotografia di questa infrastruttura, una delle ultime realizzate sul territorio provinciale, parla chiaro: sono 5231 i veicoli che la percorrono al giorno, secondo un conteggio effettuato dalla stessa Provincia, di cui il 36% veicoli pesanti. La necessità di un intervento è ben nota anche all’ente stesso:  “Si riscontra ormai da anni – si legge nella risposta di Signoroni – la necessità di un intervento di potenziamento e adeguamento del piano viabile che presenta sfondamenti diffusi dovuti a perdita di capacità portante che si manifestano con avvallamenti importanti, sgranamenti e fessurazioni con conseguente alterazione della regolarità della superficie stradale e delle pendenze trasversali”.

Nel 2019 la Provincia aveva già effettuato manutenzioni per 500mila euro che avevano riguardato la carreggiata destra; il prossimo intervento, da 2,5 milioni, verrà affidato nell’ambito di un accordo quadro già aggiudicato, ed è finanziato dalla regione Lombardia con le risorse assegnate alla provincia di Cremona dal Programma per la ripresa economica varato lo scorso anno.

Nella sua lettera a Signoroni, il rappresentante della Cna aveva evidenziato che questo stato di cose provoca non solo  danni agli automezzi, ma costituisce anche elemento di pericolosità con ribaltamenti dei mezzi.

Non è questo l’unico tratto stradale ammalorato in città e nelle immediate vicinanze: “La Cna – concludeva Lozza – farà una richiesta analoga anche al Comune di Cremona perchè siamo molto preoccupati dello stato della tangenziale cittadina, di via Riglio e via Acquaviva dove ci sono avvallamenti e buche importanti”.

© Riproduzione riservata
Commenti